Crestacci, Fiaschi, Migone e Santomauro stasera al Deep Festival

Spazio anche alla danza e allo spettacolo "Modigliani"

crestacci, fiaschi, migone, santomauro
Da sx: Crestacci, Migone, Santomauro, Fiaschi

LIVORNO – La terza serata del Deep Festival in Fortezza Vecchia propone il Party alle ore 22 per festeggiare i dieci anni della compagnia mo-wan teatro (organizzatrice dell’evento in collaborazione con Il Nuovo Teatro delle Commedie e The Cage Theatre), fondata da Michele Crestacci e Alessandro Brucioni che in questi anni ha prodotto spettacoli come “Modigliani”, “Picchi”, “Caproni”, “Cajka7050”, tutti presenti a questa prima edizione del festival. Il party sarà una grande festa che vedrà gli interventi dei comici livornesi Paolo Migone, Leonardo Fiaschi, Stefano Santomauro e Michele Crestacci. Costo biglietto: 8 euro intero, 6 euro ridotto.

Ma la serata partirà già alle 20 con il primo dei tre spettacoli che vedranno protagonista Michele Crestacci, il comico partirà con “Modigliani” e racconterà la vita del pittore livornese. Costo biglietto: 10 euro intero, 8 euro ridotto.

Alle 21.00 due performance di danza, il primo sulle note di Valeria Sturba, Claudia Caldarano e Lisa Labatut dal titolo “Sul Nascosto” in cui affiora un intreccio di enigmi fisici posti dall’archetipo Bifronte, Dio nascosto, che somiglia a un uomo ma diventa altro, animale, leone, corvo, insetto e oggetto, statua, sfinge, tutte illusioni date da una fissazione corporale, come da una proiezione dell’Universo nel corpo umano, così l’uomo corporale partendo da se stesso a se stesso ritorna. Una produzione Company Blu, Virgilio Sieni/Centro Nazionale di Produzione sui linguaggi del corpo e della danza con il sostegno di mo-wan teatro.
A seguire “Kokoro” di Luna Cenere, accompagnata dalla musica di Gerard Valverde una produzione Körper/International Contemporary Art Centre in collaborazione con Virgilio Sieni/Centro Nazionale di Produzione sui linguaggi del corpo e della danza. L’assolo prende ispirazione la lettura del libro L’attore invisibile di Yoshi Oida e Lorna Marshall. È in questo libro che Luna incontra per la prima volta il concetto/parola Kokoro, questa singola parola giapponese che possiamo tradurre come il nostro ‘essere interiore’ letteralmente abbraccia due parole/concetti, quali la mente e il cuore. Costo biglietti: 10 euro interno, 8 euro ridotto.

Il biglietto ridotto è per gli under 26 e gli over 65, per i soci Pilar Ternera/NTC e mo-wan teatro, per gli abbonati al Teatro Goldoni e al Teatro 4 Mori.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*