Cral Eni, Matteo Micheli in “Sono un uomo finito e mi son perso l’inizio”: i piccoli drammi di oggi affrontati con ironia

Evento che si inserisce nel cartellone di Nuovo Spazio Teatro

Matteo Micheli
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Uno spettacolo di cabaret in cui si affrontano i piccoli drammi della vita di tutti i giorni con ironia: è “Sono un uomo finito e mi son perso l’inizio“, sul palco del Teatro Cral Eni (viale Ippolito Nievo, 38) salirà l’attore Matteo Micheli. Appuntamento domani 3 dicembre alle ore 17.15.

Lo spettacolo rientra nel cartellone della Compagnia Nuovo Spazio Teatro con la direzione artistica di Simonetta Del Cittadino.

“Il personaggio che interpreto – spiega Matteo Micheli – si lamenta per la tecnologia perché non riesce a stare al passo con i tempi e si sente inadeguato, si arrabbia con il 5G e al tempo stesso prende in giro il complottismo che ruota attorno al 5G, il rapporto con la moglie è ormai alla deriva, con la figlia non c’è comunicazione a causa del divario generazionale. Questo spettacolo è una riflessione sulla profondità dei rapporti, su cose quotidiane, non parlo delle grandi tragedie dell’umanità, ma di piccoli sogni e desideri comuni a tutti”.

Uno spettacolo dunque che con ironia affronta quei problemi che affliggono ognuno di noi.

Informazioni e prenotazioni: 3343187404.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*