Cos’è la cultura? Se ne parla a Pistoia al Festival Dialoghi sull’uomo

Dibattiti con psicologi, antropologi, filosofi. Proiezione di film e musica

La locandina del Festival
Share

PISTOIA – Cosa significa cultura? La cultura ci rende umani? A cosa serve oggi? Domande che spesso ci poniamo, che si pongono i mezzi di comunicazione di massa, i politici, gli artisti. A queste domande tenterà di rispondere il Festival Dialoghi sull’uomo che si terrà a Pistoia da domani, 26 maggio, al 28. Si tratta di un festival che guarda ad argomenti che si legano alla storia dell’essere umano come l’antropologia, l’uguaglianza, la diversità, il cambiamento. Giunta all’ottava edizione, la manifestazione propone un inteso programma ricco di incontri, dialoghi, spettacoli e proiezioni di film. A ormai un giorno dalla partenza del festival sono stati venduti già tantissimi biglietti tanto che per alcuni eventi è stato necessario fare il bis.

Tra gli appuntamenti più significativi citiamo, domani 26 maggio: il concerto della “Nona sinfonia” di Beethoven dell’Orchestra Leonore al Teatro Manzoni, alle ore 21 e la proiezione del film “Il ragazzo selvaggio” di François Truffaut, alle ore 22.30, al tetro Bolognini. Il 27, l’incontro con la filosofa Michela Marzano in piazza del Duomo dal titolo “A cosa serve la cultura oggi?”, alle ore 12 e alle ore 16 con lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi per parlare di genere e identità: “Si nasce o si diventa?

L’attore Toni Servillo

Come orientarsi tra generi e identità”. La sera l’attore Toni Servillo leggerà “Il canto di Ulisse” di Primo Levi al teatro Manzoni (ore 21.30), mentre al teatro Bolognini verrà proiettato il film di François Truffaut “Fahrenheit 451” ore 22.30. Domenica alle ore 15 sarà la volta del dibattito dal titolo “Cultura popolare, cultura di massa, cultura virtuale” con l’antropologa Amelia Signorelli al teatro Bolognini, alle ore 17 invece nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale John Eskenazi. studioso dell’arte religiosa dell’Asia meridionale, parlerà di “Buddha e Alessandro Magno”, infine alle 20 al teatro Bolognini proiezione del film “L’ultimo metrò” di Truffaut.

Il fotografo Gianni Berengo Gardin. Foto: Donatella Pollini

Inoltre da domani e fino al 2 luglio sarà possibile visitare la mostra fotografica di Gianni Berengo Gardin attraverso sessanta fotografie in bianco e nero, realizzate fra 1957 e il 2009. Gardin è uno dei più importanti fotografi contemporanei, si è dedicato alla fotografia di reportage, all’indagine sociale, alla documentazione di architettura e alla descrizione ambientale. L’inaugurazione della mostra sarà domani alle 16.30, nelle Sale affrescate di Palazzo Comunale, piazza del duomo, l’ingresso è gratuito.
La mostra sarà aperta dal 26 al 28 maggio: ore 10 – 20; dal 29 maggio al 2 luglio: lunedì – venerdì ore 10 – 13 e 15 – 18; sabato, domenica e festivi ore 10 – 18

I biglietti del festival sono in vendita a Pistoia presso la biglietteria La Torre (via Tomba di Catilina 5/7), dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16.30 alle 19.30; domenica dalle 15 alle 19.30 (tel. 0573.371305) o su questo sito nella sezione biglietteria.

DOVE – Dialoghi sull’uomo si svolgerà in vari luoghi del centro: piazza San Bartolomeo, Palazzo Comunale, piazza del Duomo, teatri Manzoni e Bolognini

Il programma dettagliato è consultabile qui

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*