“Conferenze di filosofia” per riflettere su temi di attualità

Da stasera per quattro appuntamenti alla biblioteca di Rosignano

filosofia
Platone e Aristotele in "La scuola di Atene" di Raffaello Sanzio
Share

ROSIGNANO SOLVAY – Quattro conferenze dedicate alla filosofia con l’obiettivo di riflettere su tematiche di estrema attualità attraverso le parole di “esperti del pensiero”. Gli incontri dal titolo “Conferenze di filosofia“, si terranno presso la Biblioteca Comunale Le Creste di Rosignano Solvay (LI), con partenza questa sera alle ore 21.15 con Marco Aime, docente di antropologia culturale all’Università di Genova che condurrà un incontro dal titolo “Invecchiano solo gli altri“. Una riflessione su come, in poco più di mezzo secolo, sono cambiati gli anziani e come è cambiata la loro vita: in larga maggioranza godono di buona salute, sempre più spesso raggiungono e superano la soglia dei 100 anni e sono appoggio insostituibile per molte famiglie nella cura della casa e nell’accudire i nipoti.

Venerdì 3 Novembre alle 21.15 l’evento ospiterà Umberto Curi, professore emerito di storia della filosofia all’Università di Padova. Nell’incontro dal titolo “I figli di Ares“, Curi rifletterà su quale rapporto sussiste fra la distribuzione delle risorse su scala planetaria e la persistenza della guerra, quali sono le radici dell’ondata terroristica che si è sviluppata dopo l’11 settembre e quali realistiche prospettive di pace possono oggi essere perseguite.

Il 10 novembre Ermanno Bencivenga, professore ordinario di filosofia presso l’Università di California, logico di fama internazionale che ha dato importanti contributi alla filosofia del linguaggio, alla filosofia morale e alla storia della filosofia, tratterà il tema “La scomparsa del pensiero. Perché non possiamo rinunciare a ragionare con la nostra testa“. Bencivenga smaschera la più insidiosa delle catastrofi del nostro tempo: la capacità di ragionare rischia di scomparire. Un problema questo che riguarda soprattutto le nuove generazioni, più esposte alla proliferazione forsennata dei mezzi d’informazione e di comunicazione, diventati ormai troppo veloci e potenti rispetto al tempo che il pensiero logico richiede. Con il risultato inquietante che i giovani si abituano sempre più all’idea che qualcun altro, o meglio qualcos’altro, ragionerà per loro.

Infine venerdì 24 novembre è dedicato alla memoria di Antonella Musu con Michela Pereira, ordinaria di storia della filosofia medievale all’Università di Siena. Tema della conferenza “Ildegarda di Bingen, maestra di sapienza nel suo tempo e nel nostro“. Ildegarda di Bingen è stata una religiosa e naturalista tedesca vissuta tra il 1089 e il 1179, fu scrittrice, drammaturga, poetessa, musicista e compositrice, filosofa, linguista, cosmologa, guaritrice e consigliera politica. Fu l’autrice di una delle prime lingue artificiali di cui si abbia notizie, da lei utilizzata probabilmente per fini mistici, la religiosa infatti nel corso della sua vita ebbe anche numerose visioni.

Ingresso libero
Info: 0586724500 o info@ilcosmo.it.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*