Concerto dedicato a Brahms, teatro popolare e Terme: gli altri eventi a Livorno

Non solo Effetto Venezia

livorno music festival
Gli artisti del Livorno Music Festival
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Anche se Effetto Venezia in questi giorni imperversa sulle bocche di tutti per critiche ed elogi, non tutti gli eventi si concentrano all’interno di questa manifestazione, in giro per la nostra città ci sono anche altri appuntamenti che vale la pena ricordare.

Livorno Music Festival

Rachmaninov
Anna Serova durante il Livorno Music Festival 2017. Foto: Valeria Cappelletti

Al Museo di Storia Naturale questa sera si terrà il terzo concerto del Livorno Music Festival dal titolo “Johannes Brahms” con un programma tutto dedicato alla musica da camera del grande compositore tedesco. La voce sarà quella di Alda Caiello, una delle maggiori interpreti nel panorama europeo contemporaneo per versatilità, raffinatezza e capacità espressive. Alla viola Anna Serova, altra figura unica in ambiente internazionale e al clarinetto Giovanni Riccucci, già Primo Clarinetto dell’Orchestra della Toscana e del Maggio Musicale Fiorentino insieme ai pianisti Caterina Barontini, Angela Panieri e Giovanni Guastini, storici collaboratori del Festival.

Programma della serata

Johannes Brahms Sonata per viola e pianoforte in fa minore op.120 n.1
Johannes Brahms Zwei Gesänge per voce, viola e pianoforte op. 91
Johannes Brahms Sonata per clarinetto e pianoforte in mi bemolle maggiore op.120 n.2

Regole anti Covid

Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19. Saranno disponibili posti a sedere organizzati in base al distanziamento previsto dalle norme, con distanza di 1 metro tra le sedute.
Gli spettatori dovranno rispettare la procedura stabilita per l’accesso agli spazi dei concerti:

– verifica della temperatura corporea a cura del personale del Festival, non sarà consentito l’accesso con temperatura maggiore/uguale di 37,5°C;
– lavarsi le mani con gel igienizzante presente all’ingresso di ogni location e indossare sempre la mascherina;
– mantenere sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro ed evitare assembramenti;

Gli eventi saranno tutti a prenotazione obbligatoria, al momento della prenotazione occorrerà fornire nome, cognome e recapito telefonico. Chiamare il 3202656426 o scrivere a promozionelivornomusicfestival@gmail.com dalle ore 9 alle 17. La biglietteria apre 30 minuti prima dell’inizio nel luogo dell’evento. Per evitare il rischio di assembramenti si consiglia di acquistare i biglietti in prevendita alla segreteria del Festival presso l’Istituto Mascagni in via Galilei 40 Livorno, tutti i giorni dal 18 agosto al 6 settembre dalle 10,30 alle 12,30.

Costo biglietti

€ 10 intero;
€ 8 ridotto: under 25, over 65 e soci AML, docenti e studenti ISSM P. Mascagni; associazioni Dogana e Nuovo Spazio Teatro;
€ 5: tariffa unica per Concerto all’Alba;
€ 0,50 ridotto: artisti e studenti del LMF;
Ingresso gratuito per gli under 12 e per gli eventi: Concertisti a Palazzo e Living Soundwaves.

Biglietti con consumazione inclusa disponibili per gli eventi in Fortezza Vecchia: € 15: concerto ore 21,00 + apericena ore 19,30 al bar della Fortezza; € 7: concerto all’Alba ore 6,30 + colazione al bar della Fortezza.

Premiata ditta Bonapace

la compagnia del sesto piano torna con premiata ditta bonapaceA Villa Trossi (via Ravizza, 76) alle ore 21.30 una nuova serata di buonumore con la Compagnia del Sesto Piano. Dopo il successo di “Un Matrimonio da S..combinare”, la Compagnia presenta il nuovo lavoro “Premiata ditta Bonapace”, una commedia che, come le precedenti, segue i canoni di un progetto di Teatro Popolare brillante adatto a tutti e per tutti.

Prenotazione con precedenza posti numerati al 3385081221 – Ingresso euro 10.

Terme del Corallo

Le Terme di Livorno saranno aperte senza prenotazione, dalle 12 di domani, giovedì 20 agosto, fino alle ore 24 di domenica 23 agosto. In questa occasione sarà anche possibile il monumento bronzeo raffigurante la Livorno dell’epoca risorgimentale, realizzato a cura del Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali.

Il monumento. Foto: G. Donati

L’opera, delle dimensioni di metri 5 x 3 raffigura la città in scala 1:600, così com’era al 10 maggio 1849, prima che gli invasori austriaci “sfondassero”. Presenta una serie di importanti dettagli immediatamente precedenti all’arrivo delle milizie austriache, quali le mura del tutto intere, la presenza di navi delle potenze straniere nella rada del porto per tutelare i loro interessi commerciali nella città di Livorno in previsione degli eventi bellici.

Durante le ore del giorno saranno presenti i figuranti con abiti d’epoca, volontari dei quartieri cittadini organizzati da Silvia Ghelardi e Alessandra Carlesi.

Orari, oggi sabato 22 e domenica 23

ore 19:00 e 21:30 illustrazione della rappresentazione plastica dell’opera relativamente al periodo; commenti e domande
ore 22 circa intrattenimento musicale

Questa iniziativa rientra nella raccolta fondi che Reset fa per il recupero delle Terme del Corallo, pertanto è gradita una donazione a partire da 2 euro, ragazzi sotto i 14 anni esclusi.
Per informazioni: Comitato livornese Risorgimento 3388737059 – risorgimentolivorno@gmail.com.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*