Con-fusione Festival 2022: i prossimi appuntamenti

Gli spettacoli dal 5 all'8 settembre

Fabrizio Ottone delle Guide Labroniche
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Proseguono gli appuntamenti con la terza edizione del Festival Con-Fusione 2022 che si svolgerà fino all’11 settembre. Ricordiamo lo spettacolo di stasera dal titolo “Brutti anatroccoli” che nasce da un lavoro di interviste e laboratori su “diversità” e “normalità” che Silvano Antonelli, figura storica del Teatro Ragazzi italiano, ha condotto con bambini e ragazzi (Fortezza Nuova – Palco Bastione Sud, ore 19).

Silvano Antonelli

Domani martedì 6 settembre nella Sala del Forno di Fortezza Nuova arriva una performance dedicata al mondo delle ombre. La compagnia UnterWasser di Roma con tre repliche (ore 17.30, 19 e 21) presenta “Amarbarì”: il pubblico sarà invitato ad accomodarsi all’interno di un palazzo incantato capace, come un tappeto magico, di spostarsi di luogo in luogo. “Amar bari” in lingua Bengali significa “casa mia”, una casa mobile, aperta e ospitale che afferma il diritto all’esplorazione, alla libera circolazione di tutte le creature sulla Terra, perché il viaggio, la libertà e la conoscenza sono le ricchezze più grandi a cui si possa aspirare. Alla fine di ogni replica è previsto un laboratorio esperienziale aperto ai partecipanti.

Sempre in Fortezza Nuova alle ore 16 e alle ore 18 Fabrizio Ottone delle Guide Labroniche condurrà un tour teatrale intitolato “I segreti del gigante guerriero”. Il tour rivolto ai bambini, dagli 8 anni in poi, condurrà alla scoperta dei segreti della grande fortezza labronica: come si viveva e si combatteva in questo luogo suggestivo, i suoi edifici e la sua comunità di soldati, fino a scoprire l’uso del grande cannone posto al centro del bastione. La visita guidata di Fabrizio Ottone verrà replicata giovedì 8 settembre, stessi orari. L’incontro è in collaborazione con Orto degli Ananassi. Al tour possono partecipare al massimo 40 partecipanti.

Fabrizio Ottone. Foto: Foschi

E arriviamo a mercoledì 7 settembre (ore 18) con uno dei grandi protagonisti del Festival Con-Fusione che torna sul palco: Silvano Antonelli, della Compagnia Teatrale Stilema, nello Spazio Nesi Corea, presenterà “Canzoncine un po’… bambine”, una carrellata di canzoni, filastrocche e filastorie originali, da lui scritte, cantate e recitate per e sull’infanzia. Lo spettacolo è per i bambini dai 3 anni in su, a ingresso gratuito. Ore 18.

Silvano Antonelli

La sera di mercoledì 7 settembre (ore 21), sul palco della Fortezza Nuova (Bastione Sud), arriva “Tuono”, il coraggio e l’amicizia saranno i temi protagonisti del racconto interpretato da Andrea Gambuzza di Orto degli Ananassi e le musiche dal vivo di Giacomo Riggi. Tunesson, detto Tuono, è un gigante sembra proprio fatto apposta per spaventarti e forse ha persino il dono della telepatia. Il piccolo Ulf abita a pochi passi dalla casa del gigante. A chi non viene voglia, ogni tanto, di provare il brivido del pericolo.

Giovedì 8 settembre, infine, si svolgerà una doppia replica di “Dante che inferno” della compagnia Orto degli Ananassi. Lo spettacolo sarà dedicato al meraviglioso mondo raccontato da Dante Alighieri nella Divina Commedia. In occasione dei 700 anni dalla morte del sommo poeta si svolgerà un’esperienza multimediale interattiva pensata per avvicinare anche i piccoli a una delle opere fondamentali della lingua e della cultura italiana. Lo spettacolo si svolgerà nella Galleria della Fortezza Nuova con i seguenti orari: 17.30 e 19.30. Questa performance si ripeterà anche il 10 settembre alle ore 20.15 (20 partecipanti a replica).

Lo spettacolo “Dante… che inferno!”

Il Festival gode del contributo del Comune di Livorno, oltre che del contributo di Fondazione Livorno, Unicoop Tirreno, Ottopermille Valdese e dell’Institut français Italia.

Il programma è scaricabile da https://www.con-fusione-festival.eu/.
Informazioni: 3278844341.
Biglietti: Intero 7 €. Ridotto: (soci Orto degli Ananassi, soci Unicoop Tirreno e Under 12) 5 €.
Abbonamento 3 ingressi (Under 12): 12 €. Abbonamento 3 ingressi adulti: 15 €. Dante che inferno 2 €.
Biglietti acquistabili online senza costi di prevendita sul sito di LiveTicket.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*