Cisternino di Città in arrivo l’inaugurazione

Sabato 11 novembre l'inaugurazione aperta a tutti i cittadini

cisternino di città
Share

LIVORNO – Arriva finalmente il taglio del nastro del Cisternino di Città. Sabato 11 novembre alle 16.30 riapre, dopo circa venti anni, lo storico edificio, ma non si terrà solo il classico taglio del nastro, sarà un momento aperto a tutti i cittadini con musica, spettacoli e un’illuminazione particolarmente scenografica.

Tutti i cittadini, dunque, sono invitati alla festa di inaugurazione che partirà alle ore 16.30 con gli interventi delle istituzioni tra cui il sindaco di Livorno Filippo Nogarin e il vicesindaco Stella Sorgente. A seguire, il taglio del nastro che si terrà presso l’ingresso principale della struttura che si affaccia su Largo del Cisternino, poi il pubblico potrà visitare i tre piani della struttura, a gruppi di 20 persone, sotto la guida degli operatori della Cooperativa Agave e ricevere accurate notizie storiche. In questa occasione l’aula multimediale, posta al secondo piano, sarà intitolata alla memoria della professoressa e consigliera scomparsa Serena Simoncini.

All’interno dell’edificio l’Istituto Mascagni sarà presente con il “Quasibarocco Ensemble” preparto dal Maestro Mauro Rossi e vedrà l’esibizione dei musicisti Desireè Del Santo, Giovanni Cavicchia, Alice Creatini, Sofia Pieraccini, Martina Gremignai, Matilde Di Rienzo, Benedetta Nacci (flauto), Simone Dei e Lorenzo Saini (contrabasso) e Tullia Niccolini, (clavicembalo). Ci saranno anche le corali Rodolfo del Corona e Guido Monaco: i primi proporranno, sotto la direzione del Maestro Luca Stornello, un repertorio che spazia dalle musiche di Piazzola a Ravenscroft fino a canti livornesi; l’associazione Guido Monaco invece proporrà brani di Mozart e Verdi.

Alcune opere dell’artista conosciuto con lo pseudonimo di Mart saranno posizionate nelle sale del Cisternino sul tema dello spazio e del tempo. All’esterno invece, il colonnato dell’edificio, che si affaccia su via Grande, sarà illuminato di blu in omaggio alla giornata Mondiale del Diabete prevista proprio per l’11, così come sarà anche il Duomo. A tutti i presenti sarà offerto un brindisi. In occasione dell’apertura del Cisternino verrà effettuata  una raccolta fondi a favore della popolazione colpita dall’alluvione del 10 settembre scorso. Il ricavato sarà versato sul conto corrente predisposto dal Comune di Livorno “Livorno nel cuore”.

Per consentire lo svolgimento della cerimonia di inaugurazione è prevista la chiusura al traffico del tratto di via Grande (tra piazza Grande e piazza della Repubblica) dalle ore 16 alle ore 20.

Inoltre sono già in programma due eventi per la prossima settimana: lunedì 13 (ore 21) è previsto l’incontro “Consumo del suolo e dissesto idrogeologico. Quanto di ciò è eccezionale?”. Saranno presenti il sindaco Filippo Nogarin, l’ingegnere Michele Munafò (responsabile area scientifica ISPRA), un rappresentante della Regione Toscana, la senatrice Laura Puppato, gli onorevoli Massimo De Rosa e Federica Daga dell’VIII Commissione “Ambiente, territorio e lavori pubblici Camera” e l’assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune di Livorno Alessandro Aurigi. Mentre venerdì 17 (orario 18-20) è in programma un “aperiseminario” sul tema del disagio adolescenziale, in particolare sui disturbi del comportamento alimentare in adolescenza. L’incontro è aperto a ragazzi, genitori e insegnanti e rientra nel progetto “Senza rischio” a cura del Ciaf in collaborazione con le scuole Micali, Asl Toscana Nord Ovest, Istituto di Fisiologia Clinica (IFC) e CNR.

Orari: il Cisternino sarà aperto al pubblico a partire da lunedì 13 novembre dalle 9 alle 13 (da lunedì al venerdì); il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*