Shoah, ’68, famiglia, erotismo, al via “Lezioni di Cinema”

Sette incontri con critici e due proiezioni

Torna Lezioni di cinema, sette appuntamenti dedicati al cinema
Un'immagine tratta da Nove settimane e mezzo

LIVORNO – Mancano pochi giorni all’inizio della terza edizione di Lezioni di Cinema, la rassegna dedicata alla settima arte che ha l’obiettivo di avvicinare un pubblico variegato a questo mondo così affascinante.

Sette lezioni che si terranno il sabato pomeriggio, a partire dal 12 gennaio, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma, 234), con critici cinematografici, film-maker e docenti, e due le proiezioni, la domenica, presso il Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano, 6).

La conferenza stampa

Lezioni di Cinema è organizzato da 50&più Università di Livorno in collaborazione con Edizioni Erasmo, Circolo del Cinema Kinoglaz, Centro Studi Commedia all’italiana e Museo di Storia Naturale, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Livorno.

“Queste lezioni – spiega Gianfranco Panariello di 50&più Università di Livorno – sono nate tre anni fa da un’idea di Massimo Ghirlanda. Siamo partiti parlando di registi italiani e di attori italiani con l’obiettivo di diffondere la storia del cinema guardando anche alla nostra città. Questa terza edizione, partita questa estate con tre appuntamenti legati al cinema e al cibo, prosegue con una serie di argomenti molto vari che vedono tra gli altri un riferimento al 1968, anche nella scelta delle due pellicole”.

Lezioni di Cinema non è un semplice cineforum, è vere  e proprie lezioni che prevedono anche la proiezione di spezzoni di film e l’interazione con il pubblico.

Il programma

mostra 1968
Corteo studentesco

Primo appuntamento sabato 12 gennaio ore 17 con il critico cinematografico Oreste De Fornari che racconta “Il sessantotto al cinema“. Dal grande cinema europeo, agli attori italiani più o meno implicati con la politica e i suoi ideali (Visconti, Bertolucci, Taviani), alla commedia e al western.

Domenica 20 gennaio ore 18 proiezione del film “Ora e sempre riprendiamoci la vita” di Silvano Agosti (documentario del 2018, 93 minuti). Il film racconta l’Italia negli anni che vanno dalla rivolta studentesca del 1968 alla morte di Aldo Moro nel 1978. Introduce Marco Bruciati. Musiche di Renzo Pacini e Scalinata Villa Mimbelli.

Sabato 26 gennaio lezione sulla “Shoah al cinema” raccontata dal film maker, coordinatore didativo di Lanterne Magiche della Regione Toscana, Leonardo Moggi. Ore 17. Alla vigilia del Giorno della Memoria (27 gennaio) il ricordo del genocidio della Germania nazista e degli alleati nei confronti degli erbei d’Europa raccontanto attraverso il cinema.

9 settimane e ½
Kim Basinger in “9 settimane e ½”

Sabato 9 febbraio, tema al centro di questa lezione sarà la differenza tra erotismo e pornografia nel cinema. Marco Vanelli, direttore della rivista Cabiria, cercherà di fare chiarezza sui termini e i concetti di erotismo e pornografia, spesso confusi e male interpretati, cercando di leggere semiologicamente alcuni passaggi cinematografici che possono rientrare in queste categorie, in particolare Tom Jones, Nove settimane e mezzo, Il postino suona sempre due volte e Diavolo in corpo.

Domenica 17 febbraio, ore 18, proiezione del film “La ragazza con la pistola” (1968) di Mario Monicelli con Monica Vitti e Carlo Giuffré. Nel film Monica Vitti interpreta una ragazza siciliana che accetta di farsi rapire da un compaesano perché spera in un matrimonio riparatore, ma l’uomo fugge e lei lo insegue fino in Inghilterra armata di pistola per vendicare il suo onore. Introduzione Marco Bruciati e Anna Paola Spagnoli.

La prima cosa bella

Sabato 23 febbraio ore 17 lezione su “Il cinema di oggi e la famiglia” con Pier Dario Marzi, dovente di Storia e Filosofia presso il Liceo Vallisneri di Lucca ed esperto di linguaggio del cinema. Un percorso di riflessione sull’immagine della famiglia con l’analisi di sequenze tratte da pellicole delle ultime stagioni cinematografiche (in particolare italiane).

Sabato 9 marzo Massimo Ghirlanda, insegnante e fondatore del Centro Studi Commedia all’Italiana, racconta “La scuola nel cinema” ore 17.

Sabato 16 marzo ore 17 Alessandro Tovani parlerà della donna nel cinema e nel tempo, ore 17.

Ultimo appuntamento sabato 30 marzo ore 17 con Fabio Canessa e “La Toscana al cinema – I paesaggi dell’anima“.

Info e costi

Costo: ogni singola lezione 7 euro intero, 5 euro ridotto associati 50&più, Centro Studi Commedia all’Italiana, Circolo Kinoglaz, giovani fino a 25 anni (ricordiamo che le lezioni valgono per il rilascio di CFU scolastici). Abbonamento: 42 euro intero, 30 euro ridotto. Proiezioni: 5 euro + 1 euro per la tessera associativa Kinoglaz.

Per informazioni e iscrizioni: 50&Più Livorno, via Serristori n. 15 – orario segreteria dal lunedì al venerdì 10:00-12:00 / 16:-18:00; 0586881128 – 3284121780 – livornouniversita@gmail.com.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*