Film d’estate, cosa c’è stasera a Livorno

cinema all'aperto
Share

LIVORNO – Ricordiamo che è possibile consultare tutti i film in programmazione per mesi di agosto e settembre per ciascun cinema: Villa Fabbricotti clicca qui, Arena Ardenza clicca qui, Arena La Meta clicca qui.

Arena Ardenza: “COME UN GATTO IN TANGENZIALE” di Riccardo Milani con  Paola Cortellesi, Antonio Albanese. Commedia. 98 minuti.

Trama: Commedia divertente che vede da una parte un uomo in affari (Albanese) della Milano bene che vive a Roma e si occupa di progetti europei che riqualifichino i quartieri degradati delle metropoli; dall’altra una donna (Cortellesi) che vive con il figlio e due zie in uno dei quartieri più problematici della Capitale. I rispettivi figli adolescenti si innamorano e i mondi così diversi dei due adulti vengono in contatto. Dopo controversie iniziali i due scopriranno che non sono poi così diversi. Per questo film Paola Cortellesi ha ricevuto il Globo d’Oro della Stampa Estera. Film piacevole con una bravissima Cortellesi.

Arena Fabbricotti:“ DOGMAN” regia M. Garrone, con M. Fonte, E. Pesce,  Genere drammatico. Durata 102 minuti.

Trama: Marcello, uomo mite che gestisce negozio di toelettatura per cani. Il “canaro” come viene chiamato nel quaritere periferico di Roma, è costretto a subire le angherie di un ex pugile che umilia i negozianti del quartiere. Un giorno però tutto cambia e la parte più oscura del canaro viene fuori.

Arena La Meta: JURASSIC WORLD – IL REGNO DISTRUTTO regia J.A. Bayona, con C. Pratt, B. D. Howard. Azione, Fantascienza, Avventura – 128′

Trama: Sono passati tre anni da quando il parco a tema Jurassic World è di nuovo andato in frantumi distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie.  Isla Nublar, ora è abbandonata dagli esseri umani, mentre i dinosauri sopravvissuti abitano nella giungla. Un giorno il vulcano dormiente dell’isola si risveglia, l’ex addestratore di velociraptor Owen Grady  e la vecchia responsabile del parco Claire Dearing  decidono di tornare in azione per salvare i dinosauri sopravvissuti da una catastrofe che li porterebbe a una nuova estinzione.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*