Capire un’H: proiezione di “Quanto basta” film sulla disabilità

Presenterà la pellicola Alessio Brizzi soggettista del film

Un'immagine tratta dal film

LIVORNO – Per ricordare la giornata internazionale dedicata alla disabilità, questa sera alle ore 21.20 il Cinema 4 Mori (via Tacca, 16) ospita la proiezione del film “Quanto basta” di Francesco Falaschi, presenti le associazioni Autismo Livorno e Progetto Filippide.

L’iniziativa rientra nel calendario di eventi del progetto “Capire un’H” che si propone di abbattere le barriere culturali nei confronti della disabilità e combattere il bullismo spesso riscontrato tra i giovani nei confronti di chi possiede handicap. Tutto questo attraverso l’organizzazione di spettacoli, dibattiti, film. Nata molti anni fa da un’idea di Angela De Quattro, l’associazione “Capire un’H” è attualmente presieduta da Valerio Vergili che organizza gli eventi con un gruppo di socie e numerosi collaboratori.

Il film “Quanto basta” ha come protagonista un ragazzo con sindrome di Asperger (disturbo di tipo neurologico molto simile all’autismo che determina l’assenza di interazioni sociali) che sogna di diventare chef. Presenterà la pellicola Alessio Brizzi soggettista del film e collaboratore del regista.

“Capire un’H” si avvale della collaborazione di: Fondazione Maurizio Caponi, Spi cgil, Cinema 4 Mori, Centro Artistico Grattacielo, Ippogrifo, Centro Donna, Progetto Filippide, Autismo Livorno, Libreria Feltrinelli e con il patrocinio del Comune di Livorno

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*