Al via Sguardi Liberati 2019 con “Styx”, dramma sui profughi

Tornano le prime visioni a partire dal 13 gennaio

Torna Sguardi Liberati 2019 con tante prime visioni. Primo appuntamento con Styx al Centro Artistico Il Grattacielo
Susanne Wolff è Rick, la protagonista del film

LIVORNO – Torna l’edizione invernale di Sguardi Liberati, la rassegna dedicata al cinema in prima visione, organizzata dal Circolo del Cinema Kinoglaz. In attesa di fornirvi il programma completo di tutte le proiezioni vi segnaliamo il primo appuntamento.

Torna Sguardi Liberati 2019 con tante prime visioni. Primo appuntamento con Styx al Centro Artistico Il Grattacielo
Il regista

Si parte domenica 13 gennaio al Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano, 6) con l’anteprima livornese di “Styx” (94 minuti), regia di Wolfgang Fischer, pellicola del 2018.

Trama

Il film, drammatico, affronta un tema molto attuale: quello dei migranti che fuggono per mare dalle loro terre. “Styx” vuol dire Stige, uno dei cinque fiumi infernali secondo l’etimologia greca attraversato da Caronte, il traghettatore di anime, si tratta di una metafora, un’allegoria che accomuna i profughi alle anime perdute.

Nel film, la protagonista Rike (Susanne Wolff), è un medico affermato e un’esperta skipper che decide di partire in solitaria, a bordo della sua barca a vela, dallo Stretto di Gibilterra per arrivare fino all’Isola di Ascensione nell’Oceano Pacifico. Nel suo viaggio Rike diventa testimone oculare del naufragio di un peschereccio al bordo del quale si trovano profughi diretti verso le coste occidentali. Come si comporterà la donna?

Appuntamento alle ore 18.

Info: info@kinoglaz.info

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*