Celebrazioni di Santa Giulia: lo spettacolo dell’illuminazione sotto piazza della Repubblica, gare remiere e processioni

Domenica 22 la parte sotto piazza del Voltone brillerà di luci

Share

Pubblicato ore 16:01

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Saranno due giornate all’insegna delle celebrazioni della nostra Patrona Santa Giulia. Celebrazioni che uniranno sia la parte religiosa che quella sportiva: infatti accanto alle due processioni (una in acqua e una lungo le vie del centro) che si svolgeranno sabato 21 e domenica 22; il sabato verrà disputata la Coppa Santa Giulia.

Non solo, grazie alla società Engie, nell’ambito del progetto Livorno Smart City, la parte sotto piazza della Repubblica sarà illuminata con 460 metri di luci a Led. Un mix di luci bianche e colorate che potrà essere ammirato da chi percorrerà la zona in battello ma anche dalle griglie delle piazza, e per tale evento verranno messi a disposizione dei battelli.

In barca sotto piazza della Repubblica

Ogni mezz’ora a partire dalle ore 22 circa i cittadini potranno salire su due battelli (Marco Polo 84 posti e Libur 110) messi a disposizione per tour gratuiti che permetteranno di ammirare l’illuminazione sotto piazza della Repubblica. Ad allietare i tour la musica di Pietro Mascagni.

Le modalità: i voucher

La Cooperativa Itinera che si occuperà del giro in battello, metterà a disposizione voucher gratuiti per accedere ai tour che potranno essere ritirati dalle ore 20.30 alle ore 21.30 presso l’imbarco dei battelli. L’imbarco è allo scalandrone sul viale degli Avvalorati, accanto alla volta del Voltone (bisogna scendere verso il basso, l’entrata è sul viale degli Avvalorati, vedi foto in basso).

Il tour partirà ogni mezz’ora, alle ore 21.30 partirà il battello Marco Polo con le autorità e la Stampa per il primo giro inaugurale, poi alle ore 22, 22.30 e in caso di molta affluenza anche ore 23, i battelli saranno a disposizione dei cittadini.

L’imbarco per il tour e ritiro voucher

“Vedo frotte di livornesi andare a seguire San Ranieri a Pisa – ha detto Maurizio Quercioli, presidente del Palio Marinaro – ma che poi non seguono le celebrazioni di Santa Giulia. Noi stiamo lavorando per avere festeggiamenti adeguati per la nostra Patrona”.

Ma andiamo in ordine e illustriamo tutti gli eventi:

Sabato 21 maggio

Si parte alle ore 17.30 con il posizionamento delle reliquie della Santa sull’imbarcazione che alle ore 21.30 partirà dalla Darsena Vecchia lungo i canali medicei fino a raggiungere la Falsa Braga della Fortezza Nuova (vicino al Pontino), qui ci sarà il saluto e la benedizione del Vescovo Giusti. Sarà presente anche la Fanfara dell’Accademia Navale e la Corale Diocesana con i suoi canti.

“La processione – spiega Don Palo Razzauti – sarà aperta da due equipaggiamenti femminili delle gare remiere e dalle “Bimbe in rosa” (un gruppo di donne che grazie alla tenacia e all’amore per lo sport lottano ogni giorno contro il cancro e cercano di sensibilizzare la popolazione, ndr); seguiranno poi la barca con le reliquie e poi altre imbarcazioni per un totale di 15/20″.

Alle ore 17 prenderanno il via le fasi eliminatorie della gara remiera Coppa Santa Giulia. Si tratta della seconda gara remiera della stagione e si svolgerà nelle acque antistanti il Pontino, la Falsa Braga della Fortezza Nuova e il Voltone. Inizieranno le imbarcazioni junior e le barche condotte dagli equipaggi femminili, seguite poi dalle imbarcazioni a 4 remi (Minipalio) e da quelle a 10 remi. Purtroppo nei giorni scorsi la barca del Venezia ha subito un danno, così il rione che verrà eliminato tra i due che si sfideranno nella prima batteria, donerà la propria imbarcazione al Venezia che potrà così disputare la gara.

Di seguito il sorteggio:

Minipalio 4 remi

  • Borgo (sud) – Labrone (nord);
  • Salviano (nord) – Pontino (sud);
  • Ovosodo (nord) – Venezia (sud).

10 remi

  • Ovosodo (nord) – San Jacopo (sud) (chi tra i due verrà eliminato donerà la barca al Venezia che gareggerà per ultima per permettere all’equipaggiamento il cambio dei remi)
  • Borgo (nord) – Pontino (sud)
  • Ardenza (nord) – Salviano (sud)
  • Venezia (sud) – Labrone (nord)

Per gli equipaggiamenti femminili la gara sarà a cronometro.

Tra una fase eliminatoria e l’altra si terranno intermezzi musicali a cura delle corali provenienti da tutta la Toscana.

Tra le ore 19.30 e le 20.30 ci sarà un intervallo, dopodiché si tornerà in acqua per le semifinali dei 4 remi e 10 remi.
Dopo le ore 22 si terranno le finali; alle ore 23 circa le premiazioni e alle ore 23.30 la conclusione con i fuochi d’artificio, che però devono essere ancora confermati.

Domenica 22 maggio

Giorno in cui si festeggia la Patrona, alle ore 17.30 sarà celebrata la messa in Duomo presieduta dal Vescovo, a seguire la processione con le reliquie della Santa per le vie del centro. Partenza da piazza Grande e poi via Grande, piazza Colonnella, via dell’Arsenale, piazza dell’Arsenale, con sosta e benedizione, e ritorno in Duomo seguendo lo stesso percorso.

Per consentire lo svolgimento della processione dalle ore 16.30 fino al termine della celebrazione, gli agenti della Polizia Municipale regoleranno la circolazione facendo rispettare il divieto di transito nei tratti del percorso che di volta in volta saranno interessati dal passaggio dei fedeli.

Alle ore 21.30 conclusione dei festeggiamenti con l’inaugurazione dell’illuminazione sotto il Voltone.

Lettera di intenti

Durante la Coppa Santa Giulia sarà siglata una lettera di intenti per lo sviluppo del Cammino di Santa Giulia della Comunità dei comuni della Balagna e Isola Rossa in Corsica. Una manifestazione d’interessi istituzionale finalizzata alla collaborazione per la progettazione e la realizzazione dell’itinerario del cammino, nei territori dei Comuni della Balagna (Corsica del Nord).

Questo concretizza un primo passo per valorizzare il patrimonio culturale e tradizionale in comune, legato alla Santa martire, tra la Corsica, la Toscana e le altre Regioni coinvolte (l’Emilia Romagna, la Lombardia e la Liguria) attraverso un turismo sostenibile che valorizza l’ambiente e potrà diventare, una volta strutturato, una fonte di sviluppo specialmente per le aree interne, spesso escluse dai flussi turistici.

L’impegno comune si estende anche sulla promozione per mezzo di iniziative ed eventi che andranno a rafforzare i rapporti tra la Toscana e la Corsica, coinvolgendo associazioni e istituzioni locali e regionali.

I firmatari sono: Monsignor Simone Giusti Vescovo di Livorno, il Sindaco di Livorno Luca Salvetti, il Sindaco di Villa Basilica Elisa Anelli (Comune capofila del Cammino di Santa Giulia), Lionel Mortini, Presidente della Comunità dei Comuni dell’Isola Rossa – Balagna, Anna Tani Brogi Governatore dell’Arciconfraternita S. Giulia Livorno, Carlo Picchietti Vice Presidente Ass. CSG ETS, Agostino Benassi Consigliere Ass. CSG ETS Rappresentante del CSG Emilia Romagna, Raphaël Quilici in Rappresentanza della Confraternita Sant’Antone Abate di Speloncato in Corsica.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*