“Cantiamo in pace”: quando la musica unisce tutte le religioni

Concerto al Teatro Goldoni a ingresso gratuito

Cantiamo in pace
Cantiamo in pace 2016

LIVORNO – Laici, ortodossi, buddisti, cattolici, induisti, ebrei, musulmani, protestanti, evangelici e Baha’i, la musica può unire religioni diverse e lo farà sabato 17 al Teatro Goldoni con il concerto “Cantiamo in pace” (ore 21).

L’iniziativa si inserisce all’interno della Festa della Toscana che ogni anno ricorda l’abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre 1786, per la prima volta al mondo, ad opera del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo. Filo conduttore dei numerosi eventi e incontri su tutto il territorio è l’impegno della Toscana nella promozione dei diritti umani, della pace e della giustizia.

Attraverso il canto corale, con la direzione artistica di Riccardo Della Ragione, parteciperanno all’evento il Voices of Heaven Gospel Choir, il Coro San Paisio, Fabrizio Falli, il Coro La Grolla, Pujadevi Angela Vittorio, Piero Nissim, Naim Abid, il Coro Diapason, Africa Durms, Cantantantibus Organis, Santa Cecilia Amichorum, For Joy Contemporary Gospel Chior.

L’ingresso è gratuito. Sono in distribuzione presso la biglietteria del Teatro i biglietti gratuiti.
Orario biglietteria: martedì e giovedì ore 10/13, mercoledì, venerdì e sabato ore 17/20 (tel.0586 204290).

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*