Borzacchini raccontato dall’amico Ettore Visibelli

Nelle stanze della Bodeguita vibrerà ancora la sua voce

Share

LIVORNO – Nuovo appuntamento alla Bodeguita Social Club di Scali Finocchietti per “Assaggi d’autore… solo il martedì”, a cura delle Edizioni Erasmo e Libreria Erasmo. Quello di martedì 12 dicembre alle ore 18.30  sarà un doppio appuntamento speciale, sì perché il 12 dicembre è il compleanno del Borzacchini, che sarà ricordato con gaudio e letizia fra i Sodali, camerlenghi, baccellieri, Profeti, protonotarii e filo sodali della prima ora, ma anche dopo. Nelle stanze della Bodeguita vibrerà ancora la sua voce e quella dell’amico d’infanzia Ettore Visibelli.

Ma di cosa parla il libro di Ettore Visibelli I tarocchi di Ermida”, che sarà presentato oltre che dall’autore anche da Stefano Caprina? Vediamo. Cosa succederebbe se ci fosse predetta la data della nostra morte? Livorno, 1951. Aristide, vent’anni, conosce Armida, una donna navigata, dedita ai tarocchi. L’incontro risulta fondamentale per lui: oltre ad iniziarlo all’arte amatoria, le predizioni dei tarocchi di Armida gli complicheranno l’ultima fase della vita, costringendolo a rivedere ed analizzare tutti gli anni che si porta alle spalle.

Il romanzo, che si dipana in una Livorno dai connotati talvolta comici, altre volte drammatici, s’interroga in maniera ironica, scanzonata eppure profonda sulla superstizione e sul significato della vita.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*