Biennale 2017: il laboratorio dei dilemmi greci

L'artista parte dalla tragedia di Eschilo Le Supplici

Il video

VENEZIA – Il padiglione della Grecia propone il lavoro di George Drivas. L’artista, parte dalla tragedia di Eschilo Le Supplici, in cui il re di Argo deve decidere se accogliere o respingere un gruppo di donne egiziane in fuga dai loro promessi sposi e che cercano rifugio proprio ad Argo. Partendo da questo Drivas presenta dei video in cui recupera una documentazione relativa a un misterioso esperimento avvenuto in una zona del centro Europa e condotto da un medico greco.

Nei cinque video l’equipe medica, interpretata da un gruppo di attori tra cui Charlotte Rampling, deve decidere il da farsi davanti alla comparsa di una complicazione che riguarda il misterioso esperimento, così come il re di Argo doveva decidere sulle donne egiziane. Titolo del padiglione “Laboratory of Dilemmas” (Il laboratorio dei dilemmi).

 

Foto: Andrea Avezzù, Italo Rondinella, Francesco Galli, Jacopo Salvi
Gentilmente concesse dalla Biennale di Venezia

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*