Prato. “Bande à Part” di  Jean-Luc Godard al Pecci

Finalmente nelle sale italiane in versione restaurata

PRATO – Al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci (via della Repubblica 277), la prossima settimana sarà possibile vedere il film intitolato “Bande à Part” di  Jean-Luc Godard, ovviamente la versione sottotitolata.  I giorni scelti per la proiezione sono martedì 13 febbraio alle ore 21.15, mercoledì 14 febbraio alle ore 18.30, sabato 17 febbraio all ore 16.30.

Uno dei film più citati di sempre e tra le opere-manifesto della Nouvelle Vague, “Bande à Part” è un piccolo capolavoro finalmente nelle sale italiane in versione restaurata. Noir strampalato, coscientemente lontano dalla tradizione classica, è soprattutto un film che celebra in modo straordinario la libertà espressiva e le tematiche più tipiche di quel nuovo cinema francese dei primi anni Sessanta.

Per chi non avesse mai avuto il piacere di vederlo, la trama in breve è questa: Odile racconta ai suoi compagni di classe, Frantz e Arthur, che l’ospite di sua zia Victoria possiede una grossa somma di denaro nascosta in soffitta. I due progettano di compiere una rapina e, per convincere Odile a lasciarli entrare dalla zia, la corteggiano a turno, passandole bigliettini d’amore e portandola a ballare. Finalmente Odile cede e porta gli amici a casa, ma il bottino non si trova. Solo il giorno successivo si riesce a trovare il malloppo nella cuccia del cane, ma improvvisamene scoppia una sparatoria in cui viene ucciso Arthur. Odile e Frantz scappano senza bottino e decidono di espatriare in Sudamerica.

Quando: martedì 13 febbraio, ore 21.15; mercoledì 14 febbraio, ore 18.30; sabato 17 febbraio, ore 16.30.

Prezzo: intero 6 euro, ridotto 4.50 euro.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*