Arriva a Livorno il convegno internazionale sulla comunità greca

Tre giorni dedicati ai molteplici aspetti di questo popolo

Da sn: Simone Lenzi, Rocco Garufo, Umberto Cini, Elena Konstantos e Andrea Addobbati
Share

Pubblicato ore 07:00

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Tre giorni dedicati alla storia della Comunità Greca di Livorno, un convegno scientifico di importanza interazionale che permetterà di approfondire e, in molti casi scoprire, la Livorno delle Nazioni, ovvero quella parte di storia della nostra città che tra Seicento e Ottocento ci fece grande agli occhi del mondo per l’accoglienza, il rispetto verso tutte le religioni. “Questo convegno è senza dubbio il più importante a livello nazionale – ha detto Elena Konstantos, console onorario di Grecia a Livorno – è un modo per rispolverare la storia della Grecia, una storia unica”.

Il convegno che durerà dal 7 al 9 ottobre è stato organizzato dall’Associazione culturale Borgo dei Greci e dall’Università di Pisa con il patrocinio del Comune di Livorno, della Provincia di Livorno, della Regione Toscana e del Greece2021 Committee e si terrà nella Sala Ferretti della Fortezza Vecchia, alla Camera di Commercio dove sono previsti numerosi dibattiti con autori illustri, al Palazzo dei Domenicani.

“La nostra città non ha i monumenti che hanno Pisa o Firenze – ha detto l’assessore alla cultura Simone Lenzi – però ha un elemento unico, ha tante storie diverse e tutte da raccontare, le sue storie sono l’elemento fondante di Livorno”.

Eventi principali

Ad aprire il convegno, giovedì 7 ottobre, alle ore 17, in Fortezza Vecchia, sarà il professor Andrea Addobbati che presenterà l’edizione italiana del più completo studio sin qui realizzato sulla comunità greca di Livorno nel corso di una conversazione con l’autrice, la storica Despina Vlami dell’Accademia di Atene. L’evento si svolgerà nell’ambito dell’iniziativa di ASSOPORTI Italian Port Days, promossa a Livorno dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale. Il libro dal titolo “Mercanti greci Livorno 1750-1868. Commercio, nazione, famiglia” (ETP Books, Atene) è il risultato della tesi di dottorato della storica Depina Vlami.

I lavori del convegno proseguiranno presso l’Auditorium della Camera di Commercio nelle giornate di venerdì 8 e sabato 9 ottobre, toccando numerosi aspetti della vita economica, sociale e culturale di una Nazione che ha lasciato un’impronta tuttora visibile nella nostra città: dai palazzi degli scali D’Azeglio alle ville di Monterotondo, dalle chiese e dal cimitero greco-ortodosso al prezioso patrimonio di icone e paramenti sacri conservato nei musei cittadini.

Studiosi greci, francesi e italiani analizzeranno documenti inediti, tra cui il primo ricettario della cucina greca moderna, tratto da un ricettario livornese del primo ottocento, e opere d’arte mai studiate sinora, come gli affreschi di Palazzo Maurogordato. Interverranno tra gli altri: l’Ambasciatore di Grecia in Italia Theòdoros Passàs, Antonella Capitanio (Università di Pisa), Vincenzo Farinella (Università di Pisa), Paschalis Kitromilides (Accademia di Atene).

Mostre

Le sessioni del convegno saranno affiancate da due mostre: l’Archivio di Stato (Palazzo dei Domenicani, Scali del Refugio) esporrà documenti riguardanti la vita della Confraternita greco-ortodossa di Livorno e delle sue istituzioni religiose e sociali; quello della Camera di Commercio racconterà la storia delle grandi famiglie mercantili greco-labroniche, dai Palli ai Rodocanacchi, dai Tossizza ai Maurogordato. Nelle due mostre sarà anche presentata una serie di ritratti fotografici d’epoca, provenienti da un archivio privato e mai esposti al pubblico prima d’ora.

Green Pass e streaming

A causa della normativa anti-covid19, la manifestazione sarà limitata a 80 partecipanti, le prenotazioni sono già chiuse ma è possibile provare a recarsi sul posto nel caso qualcuno abbia rinunciato.

L’accesso sarà consentito solo previa esibizione del Green Pass e con mascherina. Gli ambienti saranno sanificati prima e durante il convegno. I partecipanti dovranno mantenere la postazione seduta prescelta durante tutta la sessione, senza cambiarla.
Per accedere al servizio di traduzione simultanea, che sarà fornito tramite una app, sarà necessario disporre di uno Smartphone dotato di auricolari.

Il convegno potrà essere seguito anche in streaming sul canale You Tube de Comune “Livorno Live”.

Informazioni: Umberto Cini (presidente Associazione Borgo dei Greci) cini_u@camera.it – 3357531219.

Sito internet dell’Associazione Borgo dei Greci.

Il programma

Giovedì 7 ottobre – Sala Ferretti, Fortezza Vecchia. Ore 17.00

nell’ambito dell’iniziativa Italian Port Days, promossa dall’Associazione dei Porti Italiani Andrea Addobbati presenta il libro di Despina Vlami “Mercanti greci a Livorno 1750-1868. Commercio, nazione, famiglia”, ETPBooks, Atene. Introduce Umberto Cini, presidente dell’Associazione Borgo dei Greci.

Saluti: Segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, Matteo Paroli Assessore al turismo e al commercio del Comune di Livorno, Rocco Garufo, Presidente della Fondazione Livorno Arte e Cultura, Olimpia Vaccari Sarà presente l’autrice

Venerdì 8 ottobre – Sala Auditorium della Camera di Commercio di Livorno

9.30: Indirizzi di saluto di S. E. l’Ambasciatore di Grecia in Italia Theòdoros Passàs, dell’Assessore alla cultura del Comune di Livorno Simone Lenzi, della Console onoraria della Repubblica ellenica a Livorno Elena Konstantos e del Presidente dell’Istituto Ellenico di Cultura di Milano Nikos Frangos

Prima sessione: Lo sviluppo istituzionale, religioso e sociale della comunità greca di Livorno
Presiede Roberto Bizzocchi (Università di Pisa)

10.00: Prolusione di Anthony Molho (Istituto universitario europeo – Firenze)
10.30: Daniele Edigati (Università di Bergamo) Chiese, nazioni e principe: i greci di Livorno dal controllo diocesano al giurisdizionalismo leopoldino
11.00: Lorenzo Benedetti (Università di Pisa), Sotto lo sguardo della Curia. L’arcivescovo Francesco Guidi e i Greci ortodossi di Livorno
11.30: Katerina Galani (Istituto di studi mediterranei di Rèthimno) La navigazione e il commercio greci a Livorno nel tardo Settecento
12.00: Despina Vlami (Accademia di Atene) Costruirsi una vita a Livorno: la comunità mercantile greca della città-porto attraverso i registri notarili (1795-1878)

Pausa pranzo
Presiede Lucia Frattarelli Fischer (Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici – Università di Pisa)

15.00: Antonella Capitanio (Università di Pisa) Preziosi arredi dalle chiese greche livornesi
15.30: Maria Konstantoudaki-Kitromilides (Università di Atene) Documenti sulla chiesa e l’antica Comunità greca di Livorno dall’Archivio di Stato di Livorno e particolari sui monumenti tombali del cimitero
16.00: Vincenzo Farinella (Università di Pisa) Il programma pittorico del palazzo Maurogordato di Livorno
16.30: Konstantina Balafouti-Menarin (Università di Bologna) Identità nazionale, società multiculturale, il buon vivere: da Livorno a Syros, il primo ricettario greco di cucina
20.30: Cena al Mercato Centrale con intermezzo musicale

Sabato 9 ottobre

Seconda sessione: Aspetti sociali e storico-letterari della presenza greca a Livorno

9.00: Indirizzo di saluto del sindaco di Livorno Luca Salvetti Presiede Andrea Addobbati (Università di Pisa)
9.30: Prolusione di Paschalis Kitromilides (Accademia di Atene) su Diaspora e Illuminismo
10.00: Mathieu Grenet (Université d’Albi – Institut Universitaire de France) Notabile greco e mercante epirota: la traiettoria livornese di Alessandro Patrinò (1765-1825)
10.30: Maria Christina Chatziioannou (Istituto nazionale delle ricerche – Atene) Dal commercio internazionale di Livorno all’economia politica dello stato greco. Decifrando Andreas Louriotis (Ioànnina 1789 – Atene 1854)
11.00: Caterina Carpinato (Università Ca’ Foscari Venezia) Lingua e sentimento nazionale: Dimitrios Drossos, la famiglia Palli e la grammatica della lingua greca moderna di Giorgio Kutuffà (1825)
11.30: Umberto Cini (Ufficio interpreti-traduttori della Camera dei deputati) La formazione europea di Spyrìdon Zambelios (1834-1839): lettere inedite da un archivio livornese

Terza sessione: Il contributo di Livorno alla Rivoluzione Greca, l’edizione della Ellinikì Nomarchìa e l’ambiente filellenico toscano
Presiede Paschalis Kitromilides (Accademia di Atene)

15.00: Alessandro Volpi (Università di Pisa) Circuiti filellenici. L’“altro” filellenismo dei Vieusseux
15.30: Christos Bintoudis (Università La Sapienza di Roma) Enrico Mayer. Un ellenofilo di origine franco-tedesca nella Livorno del 1821
16.00: Francesco Scalora (Center for Hellenic Studies, Harvard University) Demetrio Camarda (1821-1882), un cultore di studi ellenici a Livorno
16.30: Giovanni Ranieri Fascetti (IIS G- Galilei- A. Pacinotti, Pisa) Il sostegno delle società segrete europee alla causa della libertà dei greci: il crocevia pisano-livornese
17.00: Kalliopi Oikonomou (I° Liceo generale di Pefki, Attica) Giuseppe Chiappe, filelleno: da avvocato livornese a volontario nella Rivoluzione del 1821
17.30: Intervento conclusivo di Giovanni Salmeri (Università di Pisa) in collegamento da remoto (Adana, Turchia)

Domenica 10 ottobre
Visita di luoghi rappresentativi della storia dei greci di Livorno, a cura del prof. Fabrizio Ottone (Guide storiche livornesi).

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*