Apertura gratuita del Museo Giovanni Fattori

In occasione della prima domenica del mese

villa mimbelli torna a splendere dopo il restauro
Villa Mimbelli, sede del Museo Fattori. Foto: Valeria Cappelletti
Share

LIVORNO – Oggi, domenica 3 novembre, torna l’appuntamento con le aperture gratuite dei musei. A Livorno sarà aperto il Museo Fattori (via San Jacopo in Acquaviva 65) che ospita le opere di molti grandi macchiaioli e post macchiaioli. Quale migliore occasione per rispolverare quei maestri che hanno formato Amedeo Modigliani dal punto di vista artistico, in attesa della mostra che comprender anche le sue opere al Museo della Città.

Il primo maestro di disegno e pittura di Modigliani è stato Guglielmo Micheli, già allievo prediletto di Fattori e da grande ha frequentato la Libera scuola di nudo di Giovanni Fattori a Firenze.

Apertura a ingresso libero dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Erede di più di 150 anni di storia, il Museo Fattori conserva e espone nella ottocentesca Villa Mimbelli una raccolta, soprattutto di dipinti, che va dalla metà dell’800 agli anni ’40 del ’900, con nuclei importanti di artisti livornesi (Fattori, Corcos, Nomellini ecc.) e alcune opere di artisti toscani e non solo (Lega, Signorini, Boldini ecc.). Tra queste grandi tele di soggetto storico e piccole tavole dai contenuti intimi, di Giovanni Fattori. E pure un quadro giovanile di Modigliani, la stradina toscana che dipinse fianco a fianco del “collega” Llewelyn Lloyd.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*