Genova. Gli scatti di André Kertész in mostra a Palazzo Ducale

Una selezione di negativi dalla Kertész Collection

André Kertész

GENOVA – Dal 24 di febbraio, Palazzo Ducale aprirà le porte per l’esposizione di un grande artista: André Kertész, una delle figure più importanti della storia della fotografia, il cui lavoro offre ancora oggi molti spunti di riflessione e analisi. Autodidatta, Kertész si contraddistingue per una poetica intima ed emotiva, che lascia spazio al proprio stato d’animo in una visione discreta e lucida, profondamente umana.

Costretto a stare in casa a causa di una malattia, e affascinato dalla vista di tetti e strade sul Washington Square Park, Kertèsz cominciò a fotografare dalla finestra della propria abitazione, riuscendo a cogliere i momenti intimi delle persone che attraversavano la piazza: il lavoro “From my Window” è uno dei più struggenti ed emozionanti ritratti dell’umanità, colta nei momenti più semplici della quotidianità.

La mostra in programma a Palazzo Ducale presenta una selezione di negativi dalla Kertész Collection, sia degli esordi in Ungheria e della sua esperienza nell’esercito Austro-Ungarico (1912-1925), sia il periodo parigino, con i celebri nudi e i viali lungo la Senna, fino ad arrivare agli anni trascorsi a New York nell’isolamento della malattia.

Questa mostra è organizzata da Jeu de Paume, Parigi, in collaborazione con La Médiathèque de l’Architecture et du Patrimoine, Ministère de la Culture e diChroma photography.

Per maggiori informazioni sulla mostra clicca qui.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*