Alluvione a Livorno: le iniziative a cinque anni dalla tragedia

Fiaccolata da viale Nazario Sauro fino alla Rotonda di Ardenza

bomba acqua nogarin
Foto: Valeria Cappelletti
Share

Pubblicato ore 18:24

LIVORNO – Sono trascorsi cinque anni dalla tragica alluvione che colpì la nostra città  nella notte tra il 9 e il 10 settembre 2017. Una massa di acqua inondò vie, case, garage, portando distruzione e soprattutto la morte a otto persone.

Indelebile resta il ricordo dei livornesi e, anche questo anno, la sera del 10 settembre, si svolgerà una cerimonia promossa dall’Amministrazione comunale con la Regione Toscana che è stata illustrata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Luca Salvetti, la comandante della Polizia Municipale Annalisa Maritan e il dirigente della Protezione Civile Comunale Lorenzo Lazzerini.

La vedrà la presenza oltre che dell’Amministrazione, anche di: Protezione Civile, autorità, associazioni di volontariato, familiari delle vittime e di tutti i coloro che vorranno partecipare. Gli scorsi anni, causa Covid, la cerimonia è stata limitata a una fiaccolata statica tenutasi alla Rotonda di Ardenza nei pressi del “Gabbiano”, stavolta la cerimonia sarà in movimento e partirà da viale Nazario Sauro.

La mostra fotografica

A dar il via alle celebrazioni, l’8 settembre, una mostra fotografica alla Rotonda di Ardenza (nella parte più vicina ai Tre Ponti), in collaborazione con il Genio Civile e la Regione Toscana, dedicata ai momenti dell’alluvione e agli interventi effettuati sul territorio. La mostra si intitola “Lasciamo un segno. Dopo il dramma, impegno, cura e attenzione per il nostro territorio” è verrà inaugurata alle ore 18.30.

Saranno esposti 12 totem trifacciali e rimarranno in mostra fino a giovedì 15 settembre. Il materiale è stato fornito dal Genio Civile Regionale, dalla fotoreporter Laura Lezza e dal Comune di Livorno.

Le associazioni di volontariato

Infine, il 10 dalle ore 18:30 e fino alle ore 22, alla Rotonda le associazioni di volontariato con personale, mezzi e attrezzature, sensibilizzeranno i cittadini sui temi della Protezione Civile.

Il programma del 10 settembre

Ore 19:15 in viale Nazario Sauro nella zona in cui si trova l’allestimento fotografico dal titolo “Risorgi Livorno“, ritrovo di: gonfaloni, autorità, familiari, Protezione Civile, associazioni di volontariato, comuni cittadini.

Ore 19:30 inizio della cerimonia con l’accensione delle torce e partenza della fiaccolata in direzione Barriera Margherita per poi proseguire lungo viale Italia in direzione Rotonda di Ardenza, fino a raggiungere “Il Gabbiano“. Il sindaco Luca Salvetti ha specificato che per la prima volta la fiaccolata passerà davanti all’abitazione dove ci sono state quattro vittime, una intera famiglia, tra cui un bambino di 4 anni. Arrivo previsto alle ore 20:15.

Ore 20:15 posizionamento delle autorità, dei familiari, della Protezione Civile e delle varie associazioni presso “Il Gabbiano” e a seguire i saluti del sindaco, gli interventi dei familiari ed eventuali interventi dei presidenti.

Ore 20:32 un minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

Ore 20:35 momento musicale a cura del Laboratorio Orchestrale e Corale del Teatro Goldoni. La soprano Alessandra Rossi sarà accompagnata dal Federico D’Alesio all’oboe. Dirigerà il maestro Maurizio Preziosi.

Ore 20:50 conclusioni del sindaco e termine della cerimonia.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*