Alla Terrazza Mascagni la finale di “Gioco scaccia gioco”: gli scacchi e la dama contro la ludopatia

Saranno presenti i due campioni mondiali di dama

Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Torna uno degli appuntamenti più appassionanti e apprezzati dai bambini ma anche dai genitori perché ha l’obiettivo di contrastare la ludopatia.

Domani 28 maggio dalle 9 alle 12 nella cornice della Terrazza Mascagni si svolgerà la giornata conclusiva dell’edizione 2023/24 del Progetto Gioco Scaccia Gioco.

Il programma della mattinata prevede tornei di dama e scacchi fra alunni, con Michele Borghetti e Matteo Bernini, campioni mondiali di dama, Ennio Politi e Marco Ceccarini, istruttori FSI CONI. Alle ore 11.30 si terrà la premiazione.

Per la dama parteciperanno la seconda A Dal Borro, la seconda B Natali, la quarta B Modigliani e la quarta A Lambruschini, mentre al torneo di scacchi prenderanno parte la prima G Tesei, la terza A Sacro Cuore, la seconda B Michelangelo e la seconda E XI Maggio.

Inserito nell’ambito del programma “Scuola e città” per il sostegno all’offerta formativa e all’innovazione didattica del Comune di Livorno coordinato dal CRED, il progetto, che si propone di contrastare il fenomeno della ludopatia nei minori come forma di dipendenza dai vari tipi di gioco d’azzardo, soprattutto on-line, attraverso la prevenzione realizzata con la pratica del gioco sano, si è sviluppato attraverso laboratori di dama e scacchi che hanno coinvolto le seguenti scuole: Primarie: Brin, Cattaneo, Corridi, Dal Borro, De Amicis, Fattori, Gramsci, Lambruschini, Micheli, Modigliani, Natali, Sacro Cuore, Thouar.
Secondarie di primo grado: XI maggio, Fermi, Michelangelo e Tesei.

L’iniziativa vedrà la presenza del sindaco e del vicesindaco del Comune di Livorno, di Giovanni Giannone, presidente CONI Livorno, di Adriano Giannetti, presidente FSI Toscana, di Gianfranco Borghetti, arbitro internazionale di dama, di Andrea Raiano, presidente Livorno Scacchi.

© Vietata la riproduzione