Al Museo Fattori detenuti e danzatori insieme per una performance itinerante

Si intitola "A corpo libero" e si terrà oggi, 29 novembre

Share

Pubblicato 12:00

LIVORNO – “A corpo libero” è il titolo della performance di danza che coinvolgerà i detenuti della Casa Circondariale di Livorno e i danzatori dell’Atelier delle Arti, oggi, 29 novembre, alle ore 19 a Villa Mimbelli.

Una performance itinerante e suggestiva, progetto artistico a cura di Chelo Zoppi e Francesca Ricci, creata per gli spazi del Museo Fattori. Negli spazi di Villa Mimbelli un gruppo di sette ragazzi detenuti e cinque giovani danzatrici che lavorano insieme da circa due mesi all’interno del carcere, daranno vita a produzione
artistica di alto valore sociale.

Tra le opere d’arte sarà possibile ammirare piccoli corpi di ballo composti da ragazzi detenuti che frequentano il laboratorio di teatro-danza all’interno del carcere di Livorno e cinque danzatrici di Atelier delle arti.

Danzatrici e danzatori: Asia Pucci, Matilde Mentessi, Valentina Fantozzi, Melissa Braccini, Sara D’Amicis, Aymen Gasmi, Noufel Ayari, Enrico Salvi, Ahmed Aouadi, Erradad Rida, Brendo Jovanovich, Antonio Scornavacche, Youssef Jarmouni. Ideazione e coreografie di Chelo Zoppi, parole di Francesca Ricci e Youssef Jarmouni.

Lo spettacolo è promosso da Regione Toscana – Progetto Teatro e carcere – a cura di Arci Livorno in collaborazione con la Casa Circondariale di Livorno, il Comune di Livorno e Atelier delle arti.

Spettacolo solo su prenotazione a: infomuseofattori@comune.livorno.it o telefonando ai numeri 0586.808001; 0586.824607.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*