Al Grattacielo un finesettimana tra arte, pittura e teatro

Gli eventi fanno parte della rassegna Teatri d'Autunno

al centro artistico il grattacielo un weekend tra arte, pittura e teatro
Share

LIVORNO – Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre il Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano, 6) ospita ben tre spettacoli e un incontro.

Arte contemporanea

Gli eventi, che si inseriscono all’interno della rassegna Teatri d’Autunno, avranno inizio alle ore 19.45 con “Quattro chiacchiere sull’arte contemporanea“, protagonista Matteo Massarelli, architetto, dottorato di ricerca in Pianificazione urbana, territoriale e ambientale presso l’Università di Firenze.

Al centro della discussione le espressioni artistiche che si affermano, negli anni Sessanta del Novecento, a partire dagli Stati Uniti, e che non possono chiudersi in gallerie e musei ma vanno a incidere sul paesaggio reale. Si parla allora di Land Art. e di Environmental Art., cioè di opere a volte vandaliche verso il paesaggio urbano, rurale o selvaggio. O di opere che documentano un approccio delicatissimo alla natura, destinate a sparire dopo breve tempo. Tutte opere accomunate da una forte rottura con l’arte ‘da appendere’, dall’arte ‘monetizzabile’, suggerendo sempre una riflessione su rapporto uomo – ambiente e sui possibili destini del pianeta.

Spettacolo con teatro e pittura del vivo

A seguire alle ore 20.30 uno spettacolo che unisce pittura e teatro dal titolo “Privati” con Luca Salemmi (voce), Walter Nenci (voce), Giorgia Madiai Fuchs (dipingerà dal vivo), Marika Van Der Meer (canto). Si tratta di uno studio in progress, che contamina vari aspetti dell’arte sui quali lo spettatore potrà cogliere l’occasione per soffermarsi e comprendere i risvolti controversi di questa attività umana: quando un artista può sentirsi tale? Davvero può dire “quest’opera è mia”? Media, case d’asta, editoria, ma dove si colloca l’artista? L’evento proseguirà anche domenica 1 dicembre alla stessa ora.

La contessa e Aldo Palazzeschi

La contessa fra i sessi” è il titolo dello spettacolo che andrà in scena alle 21.15. Testo ispirato a “Interrogatorio della contessa Maria” di Aldo Palazzeschi.

Trama. Nella Firenze dei primi anni del Novecento un giovanissimo Aldo Palazzeschi divide le sue giornate tra il suo studiolo e il Caffè delle Giubbe Rosse in piazza della Signoria, storico ritrovo per gli artisti e i letterati fiorentini dell’epoca. Ma tra tutti i personaggi vi è la Contessa Maria, una figura misteriosa e dall’energia travolgente, instancabile divoratrice di uomini e da tutti considerata una persona di vituperevoli costumi. Scansando i pregiudizi e le maldicenze il giovane Palazzeschi riesce ad avvicinarsi alla donna, entrandovi in confidenza e scoprendo che si nasconde una vera e sana moralità. Nascerà così tra i due un’amicizia profonda e quando, ormai vecchio e famoso, Palazzeschi si ritroverà seduto al suo tavolo di lavoro, quando ormai la Contessa Maria sarà per lui solo un lontano, seppur vivido, ricordo, il poeta non potrà fare altro, per esserle ancora un po’ vicino, che fissare sulla carta scritta alcuni degli incontri più significativi avuti con lei.

Sul palco: Eugenio Mastandrea, Riccardo Riccobello. Regia Eugenio Mastandrea, aiuto regia Federico Longo.
Biglietto: intero 12 euro, ridotto 10 euro.

Danza e teatro

Infine, domenica 1 dicembre, andrà in scena “Querandi” con Valeria Busdraghi, Maria Colusi. Coreografie Maria Colusi e Florencia Lamarca. Lo spettacolo unisce una potente energia femminile e il potere della natura. Biglietto: 12 euro intero, 10 euro ridotto.

Informazioni

0586890093 ore 17-19 oppure segreteria@centroartisticoilgrattacielo.it

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*