Al “Giardino filosofico” si parla di democrazia complicata

L'incontro all'ex cinema Aurora è tenuto da Lamberto Giannini

Lamberto Giannini. Foto: C. Foschi
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Questa sera, 11 agosto, ore 21.15, l’ex cinema Aurora ospita il consueto appuntamento con “Il giardino filosofico” condotto dal professore di storia e filosofia e regista Lamberto Giannini.

Tema dell’incontro sarà la democrazia complicata in Italia dal risorgimento a oggi, partendo dal connubio Cavour-Rattazzi del 1852, per poi fare una riflessione sul perché in Italia a differenza delle altre democrazie occidentali, non si è sviluppata una cultura dell’alternanza, ma della staticità di governo, sia nel sistema liberal monarchico, sia nel fascino, sia nella repubblica fondata sulla democrazia cristiana.

Una riflessione critica che il professor Giannini ha approfondito nel suo libro storico “In fondo a destra“, dal quale è stato tratto lo spettacolo teatrale omonimo che andrà in scena in Fortezza Nuova domani, 12 agosto. Quella del giardino sarà anche l’occasione per presentare lo spettacolo, per questo oltre a Giannini saranno presenti l’altra regista Rachele Casali e le attrici Emma Titomallio, Marika Favilla, Giuditta Novelli.
Gli incontri sono rivolti a tutti, sia appassionati che profani della materia.
Gli interessati possono mandare un messaggio WhatsApp che avrà valore di prenotazione al numero 3383764627.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*