A Villa Trossi tutto esaurito per “Li spiriti in casa della pizzi’ata”

Durante la serata verranno consegnati vari premi

festival del vernacolo
Aldo Corsi
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Tutto esaurito per lo spettacolo di domani sera, 11 agosto, a Villa Trossi (via Ravizza, 76): l’evento dedicato al teatro popolare prevede la messa in scena della divertentissima commedia in vernacolo livornese “Li spiriti in casa della pizzi’ata” di Beppe Orlandi e Gigi Benigni, ma non solo, perché in questa occasione verranno consegnati vari premi a personaggi livornesi.

La serata partirà dunque con la commedia che veniva abbinata alla più celebre “Ribotta a Montinero” del 1929 in quanto era composta inizialmente da due atti. Sul palco le celebri maschere del teatro vernacolare livornese create dall’arte di Beppe Orlandi come la pillaccherona Palmira e la vecchia Corinna detta la Pizzi‟ata.

Protagonisti saranno: Aldo Corsi nel ruolo di Corinna detta la Pizzi’ata, Alessio Nencioni nel ruolo di Palmira immancabile pillaccherona, Elisabetta Macchia la nuora Elvira, Annarosa Bechelli la sorella zittella Argia detta “ Dico”, Sandro Andreini nel ruolo del marito Arcibiade, Franco Bocci sarà Ghighero e Gabriele Nuterini sarà Pioviscola. Direzione musicale Stefania Casu.

Nel corso della serata, come accennato, verranno consegnati: il Premio vernacolo livornese, giunto alla 11esima edizione, a Beppe Ranucci che per decenni ha curato le più importanti regie delle commedie di Orlandi insieme alla figlia Lia Orlandi Favilla. Seguirà la consegna del Premio Beppe Orlandi all’attore Piero Paoli, colonna del teatro vernacolare livornese e il Premio Tina Andrey all’attore Massimiliano Bardocci.

Infine sono previste altri celebri scenette in vernacolo di Beppe Orlandi come “ir’ Briao”, la parodia di Cavalleria Rusticana e “All’Ospidale” con la partecipazione di Marco Chiappini e Stefano Valdiserri.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*