A Villa Fabbricotti il convegno “Pasolini uomo di lettere”

Per riportare l'attenzione sullo scrittore oltre che sul cineasta

Pasolini uomo di lettere in convegno e una serie di lezioni per approfondire la sua opera a villa Maria e Villa Fabbricotti
Pasolini letterato
Share

LIVORNO – Si svolgerà domani, sabato 24 novembre, dalle 9 alle 18, il convegno organizzato dall’associazione “Città filosofica” e dedicato a Pier Paolo Pasolini dal titolo “Pasolini uomo di lettere”, presso la Biblioteca Labronica di Villa Fabbricotti.

L’obiettivo del convegno è di riportare l’attenzione su Pasolini scrittore, troppo spesso messa da parte a favore del cineasta. Il convegno a cura del professore Paolo Lago, vedrà la presenza di molti studiosi.

I relatori e gli argomenti

– ore 9 saluti istituzionali;

– ore 10 Paolo Lago, critico letterario e cinematografico, dottore di ricerca in “Scienze linguistiche, filologiche e letterarie” presso l’Università di Padova con una tesi dal titolo Pasolini traduttore dei classici greci e latini, ci darà una visione dello scrittore e regista come traduttore dei classici grechi e latini in particolare di Virgilio e di Plauto;

– ore 10.45 Andrea Cerica, dottorando presso l’Università di Pisa con una tesi dal titolo “Pasolini e i poeti antichi. Scuola, poesia, teatro”, racconterà di Pasolini studente di Lettere;

– ore 11.30 Iuri Lombardi, poeta, scrittore, saggista e drammaturgo, Pasolini e il romanzo antropologico: il romanziere delle borgate allievo di Gramsci e Gobetti;

– ore 15 Roberto Chiesi, critico cinematografico e responsabile del Centro Studi – Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna, parlerà di Pasolini come poeta analizzando le due autobiografie in versi Poeta delle Ceneri e Coccodrillo;

– ore 15.45 Marco Marchi, già Ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze, parlerà di Paolini e della sua passione per Dante Alighieri;

– ore 16.30 Francesca Tuscano, slavista, poetessa e traduttrice, analizzerà i punti di contatto dell’opera pasoliniana con la letteratura russa, in special modo con l’opera di Dostoevskij, autore molto amato da Pasolini;

Introduce gli eventi Alessandro Rizzacasa Presidente di “Città filosofica”.

Ingresso gratuito. Consulta il programma delle lezioni dedicate a Pasolini cineasta.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*