A Effetto Venezia la mostra “Immagini dal Carcere. Il Palazzo dei Domenicani”

Sono gli interni dell'ex struttura carceraria

Un'immagine che ritrae l'interno dell'ex carcere
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Mancano davvero pochi giorni all’inizio di Effetto Venezia edizione numero 36. Tra gli eventi che apriranno i battenti il 4 agosto c’è la presentazione della mostra “Immagini dal Carcere. Il Palazzo dei Domenicani” presso l’Archivio di Stato di Livorno (Scali del Refugio, 4), iniziativa, promossa dal Ministero della Cultura.

Nella giornata di inaugurazione del 4 agosto, con inizio dalle ore 19, sarà prevista l’apertura ai visitatori della nuova sede aggiuntiva dell’Archivio di Stato, con un’introduzione sulla storia dell’Istituto, seguita da una visita guidata ai depositi e ai fondi conservati. La visita prosegue verso l’esposizione di documenti, originali e in copia sul Carcere di Livorno, predisposta dal personale dell’Archivio di Stato.

Alle ore 20 i visitatori saranno accompagnati nel cortile interno del Palazzo dei Domenicani per assistere all’esibizione di Pardo Fornaciari che farà un’illustrazione cantata delle personalità che sono passate dal Carcere dei Domenicani.

Alle ore 21 nello stesso cortile, sarà inaugurata la mostra fotografica “Immagini dal Carcere. Il Palazzo dei Domenicani”, a cura di Athos Rosini, Aurelio Benocci e Vladimiro Demi, visitabile tutti i giorni della manifestazione dalle ore 21 fino alle ore 24. La mostra propone memorie e immagini degli ambienti dell’ex Carcere, prima dei restauri dell’edificio effettuati per la nuova sede aggiuntiva dell’Archivio di Stato. Si tratta di immagini degli interni dell’ex struttura carceraria, scattate nel 1985, all’indomani dello spostamento nella Casa Circondariale le Sughere Livorno, a testimonianza storica di un ambiente che oggi, di fatto, non esiste più.

L’iniziativa è promossa e organizzata dal Ministero della Cultura Archivio di Stato di Livorno e vede la collaborazione del Comune di Livorno, della Camera Penale di Livorno, della Scuola di Musica Clara Schumman e della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci.

Visite gratuite con ingresso libero, massimo 15 persone. Obbligo di indossare la mascherina.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*