A Castello Pasquini va in scena il “Gran Galà d’Operetta”

Tra valzer e operette nell’epoca della Belle Époque

Cosetta Gigli e Matteo Micheli
Share

Pubblicato ore 07:00

CASTIGLIONCELLO – Castello Pasquini ospita, trascorso Ferragosto, un originale spettacolo messo in scena dalla Compagnia Lirica Livornese. L’appuntamento è per domani 16 agosto alle ore 21.20 con “Gran Galà d’Operetta” ovvero tra valzer e operette nell’epoca della Belle Époque. Evento in collaborazione con LEG.

Un’antologia di arie, duetti tratte dalle più celebri operette di tutti i tempi. Un salto indietro nel tempo, ai fasti della “Belle Époque”, quell’epoca di spensieratezza e ricchezza che sta a cavallo tra la fine dell’ottocento e i primi anni dieci del novecento dove su tutti i palcoscenici d’Europa imperava l’Operetta.

L’Operetta è un genere di spettacolo sorto in Francia verso la metà del 1800 e sviluppatosi in Austria verso la fine del 1800, che fonde musica, prosa, danza e comicità. Nata per farci sorridere, le sue semplici storie si svolgono a tempo di valzer o di fox, sullo scenario di facili regni, facili amori, violini, principesse e fiumi di champagne.

Parteciperanno allo spettacolo il comico di fama nazionale Matteo Micheli, il tenore cecinese Massimo Gentili vincitore del premio Rosa del Tirreno 2022, la simpatica e frizzante soubrette Paola Pacelli e vedrà la partecipazione straordinaria della regina dell’Operetta Cosetta Gigli, artista poliedrica per molti anni protagonista di importanti allestimenti di operetta e finalista alla trasmissione televisiva The Voice Senior di Rai 1. La direzione musicale al pianoforte sarà di Stefania Casu.

Biglietto: euro 10. I biglietti per gli spettacoli si possono acquistare sul circuito Ticketone, presso l’ufficio turistico di Castiglioncello aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00, dalle 17.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00 e presso la biglietteria di Castello Pasquini la sera stessa dell’evento.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*