Foto, cinema e teatro: al via i corsi alla Bottega degli Artisti

Inaugurata anche la nuova sede in via Ernesto Rossi

bottega degli artisti
Da sinistra: Stagno, Belais, Dal Canto, Fulciniti e Albano. Foto: Valeria Cappelletti

di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Corsi di recitazione, teatro, fotografia, stage di doppiaggio cinematografico e poi spettacoli teatrali a tema, saggi e cineforum: è il ricco calendario di eventi che dà il via alla nuova stagione della Piccola Bottega degli Artisti. A presentare il programma nella nuovissima sede in via Ernesto Rossi, i fondatori dell’Associazione Luca Dal Canto, Simone Fulciniti e Roberta Stagno, insieme all’assessore alla cultura Francesco Belais, presente anche Dario Albano giovanissima new entry e promettente insegnante di cinema.

Qui, in via Ernesto Rossi, si terranno quattro corsi: di recitazione cinematografica di tre anni condotto da Luca Dal Canto (film-maker), Simone Fulciniti (attore) e Dario Albano; di dizione e recitazione teatrale di due anni condotto da Roberta Stagno (attrice) e Simone Fulciniti; un laboratorio di teatro per attori diplomati e un corso di fotografia (livello base) condotto da Fabrizio Razzauti. Le iscrizioni sono aperte fino al 29 settembre.

bottega degli artisti
Un momento della conferenza stampa con Belais, Dal Canto, Fulciniti. Foto: Valeria Cappelletti

Accanto a questo si svolgeranno tre stage: doppiaggio cinematografico, inizio a fine ottobre, con Alessandro Budroni (doppiatore in numerose serie tv come The Walking Dead, 2 Broke Girls e Stranger Things; in film d’animazione come Cattivissimo me, Frozen e Baby Boss e in vari film); recitazione, a inizio dicembre, con l’attore Francesco De Vito (tra i suoi personaggi ricordiamo quello di Pietro nel film La Passione di Cristo di Mel Gibson) e di linguaggio cinematografico a 360° con il regista e sceneggiatore Irish Braschi reduce dal successo del film “Amore rubato”. Per quest’ultimo è ancora da definire il periodo di inizio.

“L’obiettivo della Bottega degli artisti – ha detto Dal Canto – è di aprire uno spazio, seppur piccolo, in cui fare un teatro di qualità. Una goccia in una realtà come Livorno che vede già la presenza di una vasta gamma di attività teatrali. Intendiamo aprire questo spazio al pubblico, non solo organizzando corsi, ma anche offrendo piccoli spettacoli anche degli allievi che parteciperanno alle lezioni, monologhi, pièce teatrali e proiezioni di film, la nuova sede, infatti, richiama il teatro “alla francese” e presenta circa 30 posti a sedere”.

E, a proposito di spettacoli, la compagnia stabile della Bottega ha già in calendario un evento: il 7 ottobre alle 21.30 verrà presentata la pièce “Augusto Daolio. Maestro suo malgrado“, diretta da Simone Fulciniti, e interpretata da Fulciniti, Roberta Stagno, Sandro Andreini e con Marco Baracchino alla chitarra. “Si tratta di un omaggio al cofondatore del gruppo musicale Nomadi – ha detto Fulciniti – che considero un punto fermo nella mia attività”.

La Bottega degli Artisti può contare anche sul patrocnio del Comune di Livorno: “Quando apre un nuovo spazio teatrale bisogna sempre festeggiare – ha detto l’assessore Belais – in un periodo in cui i teatri chiudono per lasciare posto a parcheggi o a negozi. Uno spazio teatrale che nasce vuol dire togliere posto al degrado, favorire lo stare insieme e l’aggregazione, inoltre il teatro è una scuola di vita per i ragazzi”.

Per le iscrizioni è possibile recarsi presso la segreteria in via Ernesto Rossi 47/b dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 20 oppure scrivere a pbottegadegliartisti@gmail.com o telefonare: 3476839045 – 3492235299.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*