Anna Serova e Marco Rizzi regalano emozioni con Mozart

Grande coinvolgimento anche per le interpretazioni dei giovani talenti

mozart
Anna Serova e Marco Rizzi durante le loro esibizioni. Foto: Valeria Cappelletti
Share

di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Quando la musica classica incontra l’armonia e l’eleganza delle statue, dei dipinti e dei marmi di una chiesa come quella di San Ferdinando, il risultato è una miscela di attimi unici e magici che si fissano nella mente e restano indelebili. Ieri sera, nell’ambito del Livorno Music Festival, Livorno ha ospitato due artisti di fama internazionale come Anna Serova e Marco Rizzi che hanno omaggiato Mozart con il concerto dal titolo “Kammermusik”. I due musicisti sono stati accompagnati in maniera magistrale dai giovani talenti del Livorno Music Festival. I ragazzi, in tutto dieci, si sono anche esibiti in gruppo, alternandosi con le esecuzioni di Serova e Rizzi.

Il primo a esibirsi è stato il quartetto per flauto e archi composto da Marina Margheri al violoncello, Daniele Dalpiaz al violino, Teresa Morandini al flauto e Leonardo Cester alla viola. Poi ecco l’esibizione di Anna Serova, elegantissima nel suo abito azzurro, perfettamente intonato con i suoi occhi. La musicista ha intrattenuto il pubblico con la sua maestria e abilità, accompagnata dal giovane violinista Davide Dalpiaz, regalando un momento di pura poesia con un’esecuzione impeccabile.

La successiva esibizione ha visto il duo composto da Edoardo Filippi al fagotto e Afra Mannucci al violoncello. È stata poi la volta del violinista Marco Rizzi e del giovane talento del Livorno Music Festival, Lorenzo Lombardo alla viola. La loro esecuzione è stata talmente carica di emozione, da ricevere moltissimi applausi dal pubblico presente. Il sentimento e il trasporto messi nell’interpretazione da Rizzi, ma soprattutto dal giovane Lombardo, hanno fatto breccia nel cuore dei presenti. A chiudere la serata il quartetto per fluato e archi composto da Leonardo Cester alla viola, Miranda Mannucci al violino, Afra Mannucci al violoncello e Tina Vorhofer al flauto.

Il pubblico ha molto apprezzato il concerto, tra i presenti anche il vicesindaco Stella Sorgente, non solo per la presenza dei due grandi artisti ma anche per l’impegno e il coinvolgimento emotivo dei giovani allievi, visibile attraverso le loro espressioni sorridenti o accigliate a seconda della musica che stavano eseguendo. Un plauso a questi talenti che ci ricordano, per fortuna, che ci sono ancora ragazzi che seguono i loro sogni con fatica e dedizione scontrandosi con un mondo, quello della musica, tutt’altro che semplice. Infine ci teniamo a voler sottolineare l’impegno messo dalle forze dell’ordine chiamate a controllare affinché tutto si svolgesse nella sicurezza più completa.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*