Giovani e Social: incontro con il sociologo Paolo Crepet

Presenterà il suo libro "Baciami senza rete"

crepet basaglia
Paolo Crepet © Leonardo Cendamo

CASTAGNETO CARDUCCI – A “Le vie del giornalismo” domani sera arriva Paolo Crepet con il libro “Baciami senza rete” edito da Mondadori. Lo psichiatra, scrittore e sociologo torinese, presenterà la sua ultima fatica letteraria presso la piazzetta ai piedi del castello della Gherardesca di Castagneto Carducci alle ore 21.15 nell’ambito della rassegna “Le vie del giornalismo”. La rassegna intitolata “Paure” affronta proprio il tema della paura in una società come la nostra basata su mille timori derivanti dal futuro, dal diverso, dal migrante, dal terrorista.

“Baciamo senza rete”: “Nasce da una scritta vista su un muro di Roma: SPEGNETE FACEBOOK E BACIATEVI. Fantastica sintesi di un pensiero non conformista, una sfida all’arrancare quotidiano di milioni di formiche, tra casa e ufficio, tra palestra e centri commerciali, obbligate a connettersi e a essere connesse senza requie. Una protesta probabilmente vana, sommersa dalla forzata consapevolezza di poter comunicare solo attraverso la lettura di uno schermo”.

È con queste parole che lo psichiatra Paolo Crepet introduce la sua analisi appassionata ma libera da pregiudizi della condizione dell’individuo e dei rapporti interpersonali nel mondo digitale e interconnesso in cui oggi tutti viviamo, ma dal quale le giovani generazioni sembrano letteralmente rapite. Come se solo attraverso l’uso delle nuove tecnologie e dei social network sentissero di poter interagire, informarsi, far parte di una comunità, in una parola esserci. Questo libro non è un atto di accusa lo scopo che l’autore si prefigge è cercare di continuare a discutere sulle conseguenze del grande cambiamento che le nuove tecnologie digitali stanno imprimendo alla nostra quotidianità. È il tentativo di sottolineare contraddizioni ed effetti collaterali di un nuovo mondo che si presenta come una strabiliante e inattesa mutazione antropologica. Ogni incontro sarà preceduto da una degustazione di vini e prodotti tipici del territorio.

Ingresso libero

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*