“5e5 al mare”: successo alla Rotonda. Oltre 1800 porzioni sfornate tra turisti e simpatici siparietti

C'è chi chiedeva la cecina, la farinata, gli schiaccini o il panino

La lunga coda. Foto: CNA Livorno
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Sono stati oltre 1800 i 5e5 preparati nel corso della giornata di domenica 8 maggio per il “5e5 al mare”, l’evento che si è svolto al Gabbiano (Rotonda di Ardenza) e che ha visto sfornare, dai forni a legna posizionati per l’occasione, torta ininterrottamente dalle ore 10 alle 22.

“Un successo al di là di ogni più rosea previsione” ha afferma soddisfatto Fabio Forti presidente dell’Associazione Tortai Livornesi organizzatore dell’evento insieme a CNA, al Comune di Livorno e a Fondazione LEM (Livorno Euro Mediterranea).

Foto: CNA Livorno

A proposito di previsioni, quelle del tempo avevano fatto temere di dover annullare tutto, ma nemmeno gli scrosci di pioggia che hanno a tratti oscurato il sole hanno scoraggiato le migliaia di turisti e livornesi che non si sono fatti scappare l’opportunità di gustare in riva al mare un 5e5 appena sfornato, accompagnato al classico bicchiere di spuma bionda.

Abbiamo finalmente realizzato uno dei desideri dei tortai che hanno fondato l’associazione – continua Forti – quello di far apprezzare il nostro prodotto tipico a più persone possibili, soprattutto turisti, in uno scenario ancor più particolare delle nostre botteghe. La pazienza con cui hanno aspettato in coda e i sorrisi quando si presentavano al banco di fronte alle teglie fumanti che in continuazione sfornavamo, ci riempiono il cuore e ci ripagano per l’enorme impegno che tutti i protagonisti dell’evento hanno messo per la sua
realizzazione”.

E la coda, all’ora di pranzo, era davvero lunga.

Abbiamo incontrato tantissimi turisti, per lo più fiorentini, che sono venuti appositamente per l’evento – afferma Valentina Bonaldi coordinatrice per CNA del settore – Oltre 1800 i 5e5 preparati, in pane francese o schiacciatina, con o senza melanzane e pepe, cui sono da aggiungere gli etti di torta sfusa”.

Il vassoio con la torta. Foto: CNA Livorno

“Già all’apertura c’era gente in attesa – conclude Alessandro Longobardi coordinatore di Cna Livorno – per poi crescere ininterrottamente fino alle 22. La promozione mantenuta dai tortai di offrire 5e5 e bevuta praticamente quasi a metà prezzo per far conoscere il prodotto è stata importante e tantissimi ci hanno fatto i complimenti anche per questo, ma soprattutto per la bontà del prodotto. C’è stato anche qualche simpatico siparietto con chi chiedeva la “cecina, la farinata, gli schiaccini o il panino” alla nostra mitica Fiorella, e abbiamo visto anche tanti ragazzi. L’unico cruccio rimane ancora la fascia di età under 15, anche ieri poco presente e che continuerà a essere uno degli obiettivi su cui lavorare per l’associazione”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*