Tanti eventi per questa sera alla Festa dell’Unità

Incontro con Nicola Danti, dibattito su "Donne e diritti", libri e autori

festa unità 25 luglio
Share

LIVORNO – Programma ricco di eventi quello offerto dalla Festa dell’Unità per oggi: si parte alle 18.30 con una conferenza organizzata da Uisp dal titolo “Sport, movimento e benessere“. Interverranno Daniela Becherini, Paola Colorà, Carla Salvadori, Arianna Nerini, modera L. Romboli. Alle 18.30, nello Spazio Libri, l’Associazione Pentagono proporrà la proiezione di un filmato sui bombardamenti che colpirono Livorno il 25 luglio 1943. A seguire, tre incontri con gli autori: Renzo Pacini presenta il libro “Tutto inizia dal basso“, un viaggio dagli anni Sessanta a oggi legato allo strumento musicale, il basso appunto. “Bisogna partire sempre dal basso, nella musica come nella vita. Ecco l’idea che pervade questa storia fantastica, che però attinge a moltissimi fatti e personaggi reali, di ieri e di oggi”. Tiziana De Felice presenta “Io ci ho messo la faccia“, una storia autobiografica di una donna coraggiosa che ha saputo sfidare e combattere un evento improvviso che le ha stravolto la vita; infine, Marco Voleri con “Sintomi di Felicità” che racconta la storia autobiografica  dell’autore che, a trent’anni e una carriera di tenore appena iniziata, scopre di essere affetto da sclerosi multipla. Con questo libro Voleri vuole affermare con forza che la sclerosi multipla e una vita vissuta pienamente non sono incompatibili. Presenta Cristina Lucetti. Inizio ore 20.45.

Dopo cena, alle 21, due appuntamenti importanti: il primo, promosso dal Cesdi di Livorno, si intitola “Donne e diritti“. Interverranno il professor Ahmed Habouss, docente di antropologia presso l’Università Orientale di Napoli, Arianna Obinu, esperta di diritto islamico, Shaharazad al Basha, presidente di Cesdi e Osama Sayed Tawfik, vicepresidente di Cesdi Coop. Il secondo dibattito, previsto per le 21.15, affronta il tema del futuro dell’Europa con l’europarlamentare Nicola Danti che presenta il libro “Il sentiero stretto – Appunti dell’Europa che guarda al futuro”. Introduce Filippo Cannioto, membro della segreteria comunale del PD di Livorno.

Spazio anche agli spettacoli, nell’apposita area, infatti, andrà in scena “Ipazia: donne vestali del Mediterraneo“, direzione artistia e coreografia di Nada Al Basha. Con la partecipazione di alcune allieve dei corsi di danza orientale di Livorno e Lucca, excursus artistico e culturale in cui, attraverso la danza, saranno messi in luce aspetti legati alla storia e alla tradizione dei Paesi mediorientali e, più in generale, dell’area del bacino del Mediterraneo.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Dove: Rotonda di Ardenza

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*