La musica classica è di scena a “Pietrasanta in Concerto”

Nove concerti con grandi protagonisti internazionali

pietrasanta in concerto
Share

PIETRASANTA – L’anno del violino, così è stata intitolata l’undicesima edizione di “Pietrasanta in Concerto” che avrà inizio il 21 luglio e si concluderà il 30 luglio. Ben 9 concerti che avranno come protagonista indiscusso il violino e la presenza di grandi protagonisti della musica da camera internazionale, oltre a pianisti e violoncellisti di massima caratura, il tutto diretto da Michael Guttman, violinista e direttore d’orchestra apprezzato in tutto il mondo. Cina, Russia, Corea, Argentina, Giappone, Ucraina, Italia: sono questi i paesi di provenienza dei musicisti che si alterneranno sul palco di “Pietrasanta in Concerto”. Il Festival si terrà al Chiostro di Sant’Agostino e a La Rocca a partire dalle 21.30.

A inaugurare la rassegna sarà il prestigioso debutto di Maxim Vengerov, insieme ai Solisti dell’Accademia Menuhin, violinista pluripremiato, vincitore di un Grammy Award, acclamatissimo dal Giappone agli Stati Uniti, nonché primo musicista classico ad essere nominato dall’UNICEF Ambasciatore di Buona Volontà. Mentre il 22 sarà la volta Gilles Apap (insieme alla Brussels Chamber Orchestra) interprete mirabile del repertorio classico tradizionale combinato con generi di tutto il mondo, conosciuto per il suo virtuosismo in grado di mescolare le frontiere tra i diversi stili musicali. Ma saranno presenti anche Valeriy Sokolov, Oleg Kaskiv, Roby Lakatos, Marc Bouchkov, Vanessa Benelli Mosell, So-Ock Kim, Akane Sakai, Alberto Portugheis, Boris Berezovsky, Jing Zhao, Yuri Bashmet, Salvatore Accardo, Laura Gorna e lo stesso Michael Guttman.

Da segnalare ancora una volta il tradizionale concerto a ingresso libero, omaggio del Maestro Guttman alla Città di Pietrasanta che vedrà protagonista (lunedì 24 luglio ai Giardini della Rocca) Roby Lakatos con il suo ensemble, alla sua prima volta a Pietrasanta in Concerto, leggendario violinista zigano un musicista raro, di straordinaria versatilità stilistica e che sfugge a qualsiasi definizione. Ma ci saranno anche attesi ritorni come quello di Yuri Bashmet con i Solisti di Mosca (25 e 29 luglio), del pianista russo Boris Berezovsky (28 luglio) nonché di Salvatore Accardo ormai considerato il padrino del Festival che insieme a Laura Gorna, compagna di vita e di palcoscenico, chiuderà il Festival domenica 30 luglio, suonando insieme a Michael Guttman le Quattro Stagioni di Vivaldi eseguite con l’Orchestra da Camera Italiana.

Biglietti: sono acquistabili on line e nei punti vendita Ticketone, presso la biglietteria del Teatro La Versiliana, nelle serate di concerto presso il Cinema Comunale di Pietrasanta a partire dalle ore 17.00. Come di consueto sono previsti sconti del 50% per i residenti del Comune di Pietrasanta per gli allievi delle scuole di musica, dei licei musicali e dei conservatori . Prezzi da 10 a 45 euro.

Dove: Chiostro di Sant’Agostino, via Sant’Agostino, 1.

Il programma è consultabile qui.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*