Bombardamenti del 28 giugno: cerimonie per le vittime

Saranno deposti mazzi di fuori nei luoghi in cui morirono numerosi civili

cerimonie bombardamenti 28 giugno
Share

LIVORNO – Era il 28 giugno 1943 quando un pesante bombardamento aereo si abbatté su Livorno provocando la morte di numerosi civili che avevano trovato rifugio in luoghi che non risultarono consoni a proteggerli. Come ogni anno, anche mercoledì 28 giugno l’Amministrazione comunale intende ricordare quel tragico evento con una serie di cerimonie commemorative che avranno inizio alle 10.30.

Sarà proprio a quell’ora che la sirena dell’Istituto Tecnico Industriale di via Galiei inizierà a suonare, per richiamare le sirene della protezione antiaerea in periodo di guerra. Via Galilei era una delle zone in cui sorgevano quei rifugi; qui, all’angolo con via Garibaldi, verrà deposto un mazzo di fiori sulla lapide che si trova davanti all’Istituto, poi la cerimonia proseguirà in via Mastacchi (al n. 30) ed in via delle Sorgenti (all’altezza del passaggio a livello). La commemorazione vedrà la presenza dell’assessore alla cultura, Francesco Belais e dei rappresentanti delle associazioni dell’Antifascismo e della Resistenza livornese (ANPI, ANPIA, ANEI e ANED di Pisa promotrice dell’evento).

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*