Pitti Uomo 2017: la moda maschile arriva a Firenze

1200 marchi e una mostra a Palazzo Pitti sull'effimero della moda

FIRENZE – Aperto ufficialmente Pitti Uomo con tutte le novità della moda maschile per la stagione primavera-estate 2018. Luogo dell’evento è, come di consueto, la Fortezza da Basso che fino a domani, venerdì 16 giugno, sarà il tempio della moda mondiale. Imperativo di questa edizione è vestirsi purché sia colorato, meglio se fiorito. I fiori sono un po’ ovunque, sulle cravatte, sulla giacche, sulle camice e i colori sono sgargianti verde, rosso, giallo.

Al salone internazionale di Pitti Immagine sono presenti oltre 1200 marchi, un vero e proprio record, di questi 540 provengono dall’estero, tra loro menzioniamo la Germania, il Regno Unito, gli Stati Uniti, la Francia, la Turchia, la Svezia e il Portogallo. Ma Pitti Uomo non è solo moda, è anche feste, dj set, aperitivi con celebrità, per questa che è la 92esima edizione. E infatti, a proposito di celebrità, sono arrivati a Firenze, l’attore Riccardo Scamarcio, Andreas Muller, ballerino di “Amici” vincitore dell’ultima edizione e la showgirl Federica Nargi.

Ad accompagnare il salone, una mostra intitolata “Il museo effimero della moda” allestita a Palazzo Pitti che ospita il Museo del Costume e della Moda. Oltre 200 tra abiti e accessori presenti in 18 sale e che abbracciano un periodo temporale che va dall’Ottocento fino ai giorni nostri. Tra gli abiti in mostra è doveroso citare quelli usciti dai più prestigiosi atelier di moda: Sartoria Worth, Mariano Fortuny Venezia, Sartoria Emilio Federico Schubert, Roberto Capucci, Sartoria Madeleine Vionnet, Elsa Schiaparelli, Jole Veneziani, Gianfranco Ferré, Christian Lacroix. La mostra, prodotta da Fondazione Pitti Immagine Discovery in collaborazione con Gallerie degli Uffizi e Palais Galliera, resterà aperta al pubblico fino al 22 ottobre 2017.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*