Workshop di “Adattamento al Cambiamento Climatico”

Cercare soluzioni per prevenire e gestirei rischi ambientali

Share

LIVORNO – Molto attuale, alla luce del tragico alluvione del 10 settembre scorso, il tema del workshop “Adattamento al Cambiamento Climatico”, organizzato dal Comune di Livorno nell’ambito del progetto europeo ADAPT cofinanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.

Il workshop è in programma nella mattinata di domani, martedì 24 nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale. Il progetto ADAPT,  che sta per Assistere l’adattamento ai cambiamenti climatici dei sistemi urbani dello spazio transfrontaliero, si pone l’obiettivo di prevenire e gestire i rischi in particolare legati alle piogge improvvise ed intense.

Al workshop parteciperanno esperti dei cambiamenti climatici e tecnici del Comune di Livorno che illustreranno le azioni intraprese e da intraprendere. L’obiettivo è di coinvolgere i cittadini per creare un piano di azione congiunto per l’adattamento ai cambiamenti in corso.

I lavori si apriranno alle ore 9 con i saluti dell’assessore comunale all’ambiente Giuseppe Vece. Seguiranno le relazioni tra cui quelle dei rappresentanti dell’ANCI Toscana, di LAMMA, dell’EALP. È previsto un intervento dell’architetto Riccardo Maurri, che illustrerà lo stato di avanzamento del progetto di una nuova pavimentazione drenante sugli spazi di parcheggio lungo via Montebello, con un grigliato erboso realizzato tramite lastre di calcestruzzo forato.

Sempre domani, dalle ore 14, nella sala consiliare della Provincia di Livorno (in piazza del Municipio 4) è in programma un altro importante appuntamento, il convegno “Territori in sicurezza idrogeologica tra cause, effetti, soluzioni: dal dire al fare”. L’iniziativa è organizzata da Caffè della Scienza “Nicola Badaloni”, Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR, Associazione “La Nuova Limonaia” di Pisa. Alle ore 16 tavola rotonda con Giuseppe Vece, Riccardo Demi (Comune di Collesalvetti), Margherita Pia (Comune di Rosignano Marittimo), Giancarlo Vallesi (Consorzio 5 Toscana Costa) e il meteorologo Lorenzo Catania.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*