Villa Mimbelli, il gioiello ottocentesco è tornato a splendere

Conclusi i lavori di restuaro delle facciate esterne dell'edificio

villa mimbelli torna a splendere dopo il restauro
Una delle facciate restaurate. Foto: Valeria Cappelletti

LIVORNO – Villa Mimbelli è tornata a splendere, dopo anni di degrado che aveva interessato le facciate dell’edificio ottocentesco, questa mattina con una cerimonia istituzionale è stata inaugurato completamente ristrutturato.

Al taglio del nastro hanno partecipato il sindaco Filippo Nogarin, Alessandro Aurigi assessore ai lavori pubblici e Francesco Belais, assessore alla cultura.

Una ristrutturazione totalmente finanziata dal Comune che ha investito 350mila euro per preservare e riportare la sede del Museo Fattori alla sua bellezza originaria.

I lavori

Hanno interessato le facciate maggiormente esposte ai venti marini che presentavano un più marcato degrado di alcuni elementi decorativi come cornici, lesene o decori di richiamo floreale. Molti dei colonnini cementizi collocati a balaustra dei balconi sono stati tolti e restaurati per poi essere riposizionati; quelli che mancavano sono stati aggiunti.

Dopo un intervento di demolizione degli intonaci e dei decori soggetti a distacco, è stato effettuato il lavaggio dell’intera superficie esterna con appositi prodotti per l’eliminazione dei residui salini depositati. Successivamente l’intervento ha previsto il restauro e la ricostruzione capillare a regola d’arte degli elementi decorativi e delle cornici modanate mancanti, con l’obiettivo di restituire la composizione architettonica decorativa originaria. Sono state previste anche iniezioni in profondità di malte consolidanti in presenza di fratture o sollevamenti dell’intonaco. Al termine tinteggiatura delle facciate e posa in opera di tutti gli infissi esterni restaurati e ripristinati.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*