Villa Maria, inaugurata la sezione delle arti e dello spettacolo

Presto la ristrutturazione del secondo piano

villa maria
Un momento dell'inaugurazione. Da sx: Belais, Rinaldi, La Salvia, Aurigi. Foto: Valeria Cappelletti
Share
  • di Valeria Cappelletti:

LIVORNO – Inaugurata, questo pomeriggio, la nuova sezione bibliotecaria di Villa Maria da oggi denominata Centro di Documentazione sulle Arti dello Spettacolo che al momento presenta i libri del Fondo Rinaldi sul cinema e del Fondo La Salvia sul teatro. A questo si aggiunge una collezione di videocassette dedicate al cinema proveniente dal Cred e altro materiale appartenuto alla Circoscrizione 1, che in passato ospitava il Centro di Documentazione dello Spettacolo.

villa maria
Francesco Belais e Cristina Luschi. Foto: Valeria Cappelletti

Tanti i cittadini che hanno preso parte all’inaugurazione che ha visto la presenza dell’assessore alla cultura Francesco Belais e di Alessandro Aurigi, assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica. Presente anche il regista Amasi Damiani, la famiglia Lazzara, ultimi proprietari della Villa, che donò la struttura al Comune, Massimo Rinaldi, Valentina La Salvia e la Cooperativa Itinera, che sta gestendo l’appalto per le biblioteche. “Dopo la riapertura dei Bottini dell’Olio – ha detto Belais – tutto il sistema bibliotecario di Livorno si sta riorganizzando. Così se ai Bottini, nei due chilometri di scaffali, ci sono tutti i libri dal 2000 a oggi, Villa Maria ospiterà oltre ai due Fondi, tutto il materiale e i volumi legati allo spettacolo, quindi: cinema, musica, teatro. Per il momento abbiamo sistemato questo primo lotto di lavori che è il piano terreno, ma ci saranno anche altri piani che saranno oggetto di nuovi lavori“.

“L’impegno dell’amministrazione comunale non si ferma a questa inaugurazione e a questa sala – ha proseguito Aurigi – vogliamo continuare con la ristrutturazione di tutta la Villa. Poco tempo fa abbiamo stanziato la cifra di 285mila euro e approvato il progetto definitivo che verrà messo a gara tra pochissimo e che prevede la ristrutturazione del secondo piano dell’edificio: un intervento radicale che consisterà nella sostituzione dei pavimenti, degli infissi e di tutti gli stucchi esistenti. Vogliamo dare valore alla cultura e agli spazi dove la cultura si può sviluppare e può crescere”.

villa maria
Foto: Valeria Cappelletti

Accanto alla presenza dei numerosi libri che: “Verranno arricchiti con nuovi acquisti – ha detto Cristina Luschi, responsabile  del sistema bibliotecario livornese – proporremo tutta una serie di iniziative e di incontri per mantenere viva la Villa”. Pertanto venerdì 26 gennaio (ore 17) si terrà un incontro con i rappresentati del Livorno Horror Story per presentare il concorso letterario dedicato agli studenti a cura di FIPILI Horror Festival (tra l’altro è stato allestito un info point con tutor e rivolto agli studenti dell’Università di Pisa, presente il martedì e il giovedì). All’inaugurazione erano presenti anche Alessio Porquier, direttore artistico del Festival e Ciro Di Dato della direzione tecnica. Venerdì 9 febbraio (ore 17) si terrà un incontro con l’introduzione al Fondo Rinaldi e contributi sulla storia del cinema, con intermezzi di musiche da film a cura di Orchestra Pisorno Sinfonietta. Infine venerdì 23 febbraio (ore 17) introduzione al Fondo La Salvia e contributi sul Centro Artistico Il Grattacielo con la partecipazione di Eleonora Zacchi, direttrice artistica.

Dopo gli interventi degli assessori l’associazione Blow Up artisti associati ha dato vita al recital “Suggestioni Meditarranee” con la partecipazione di Laura Cini e Luca Salemmi, accompagnati da Marco Del Giudice alla chitarra.

La Biblioteca di Villa Maria – Centro di Documentazione sulle Arti dello Spettacolo rimarrà aperta dal lunedì al venerdì in orario dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30; il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*