Un Natale più inclusivo con il “Christmas Social Taxi” per le persone con disabilità

Potrà essere usato per spostarsi in centro il venerdì e sabato

Share

Pubblicato ore 19:09

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Un Natale inclusivo sarà quello del 2022, impegnato a non lasciare nessuno fuori dalla vita e dalle feste ormai vicine. Per ottenere questo obiettivo, il Tavolo Disabilità della Consulta delle Associazioni e l’assessore al Sociale Andrea Raspanti, hanno convocato la stampa per una conferenza che ha illustrato il progetto “Christmas Social Taxi”, ovvero, un servizio di trasporto assolutamente gratuito offerto a tutte le persone con disabilità nel periodo natalizio. Il giorno è propizio, considerando che domani, 3 dicembre, è la giornata mondiale delle persone con disabilità. E proprio da qui prende inizio il discorso dell’assessore.

Andrea Raspanti

“Ci sembrava giusto, riportare l’attenzione di tutti – dice l’assessore – non solo sulle difficoltà quotidiane dei disabili, di cui sempre parliamo, anche se non a sufficienza, ma soprattutto sul considerare i disabili come cittadini, come risorse per le loro capacità creative, sulla possibilità di rovesciare la disabilità in un’occasione di stimolo per superare il limite che spesso la vita pone di fronte alle persone. E infatti, l’idea del “Social Taxi Inclusivo”, nasce dal lavoro sinergico delle diverse associazioni, e ovviamente dell’amministrazione comunale che ci mette le proprie risorse”.

Andrea Raspanti

“Insieme proponiamo una versione natalizia di un servizio che nei fine settimana, a partire dalla prossima settimana di venerdì e sabato, fino al giorno 23, sarà a disposizione della cittadinanza con ridotta autonomia motoria. Un servizio che raggiunga alcune zone della città per permette di vivere l’atmosfera delle festività, e siccome sappiamo che ci sono difficoltà di accessibilità non solo alla città in sé, ma anche e soprattutto ai negozi, le associazioni hanno fatto uno sforzo in più, hanno portato una rampa mobile installata sul “Social Taxi Inclusivo”, che può essere utilizzata per accedere facilmente ai luoghi desiderati, e questa è anche una provocazione per dimostrare che se si vuole si può superare certi problemi, perché questa rampa è costata 90 euro, cioè, una cifra a portata di tutti. Il messaggio quindi è che il Natale è di tutti”.

Come prenotare?

Basterà dunque chiamare o mandare un messaggio via WhatsApp al numero 334-3617092 per prenotare un passaggio verso il centro città e ritorno (con posto anche fino a due accompagnatori) a bordo del furgone rosso, con pedana anch’essa rossa, in uno dei venerdì e sabato (9-10-16-17-23 dicembre dalle 17.00 alle 20.00) fino al 23 dicembre compreso.

L’utile e concreto servizio messo in campo dalla Consulta delle Associazioni di Livorno insieme all’assessorato al Sociale del Comune di Livorno, vede come sponsor Olt, Fondazione Livorno e Coop.

Sandra Biasci e Fabrizio Torsi

Ha poi preso la parola Sandra Biasci Presidente della consulta delle associazioni: “Finalmente la Consulta è riuscita a tirare fuori a pieno il suo potenziale. Questa idea è nata dal Tavolo delle Disabilità tenendo conto di tutte le esigenze delle persone, ciascuna con le proprie difficoltà, ed è venuta l’idea del trasporto che finora era stato concepito come problema da risolvere relativo alle necessità urgenti, come il dover recarsi dal medico, ecc, mentre il progetto del “Social Taxi Inclusivo” è nato dalla voglia di far partecipare i cittadini agli eventi festivi e ludici natalizi. Il servizio è assolutamente gratuito grazie agli sponsor che hanno finanziato il progetto”.

Sandra Biasci

“Abbiamo trasformando il dolore in opportunità – conclude infine Fabrizio Torsi, Coordinatore del Tavolo delle Disabilità e presidente dell’associazione Toscana Paraplegici di Livorno – grazie a una scuola guida unica in Italia che c’è a Livorno, alla guida ci sono autisti con disabilità e questo dimostra se mai ce ne fosse stato bisogno, che possono rendersi utili e uguali a tutti gli altri guidatori di navette. Risparmiando le risorse e unendo le forze siamo riusciti ad abbattere questa barriera. L’ultima barriera da abbattere è quella del pregiudizio”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*