Toscana. Enrico Rossi espone le nuove regole per cartolerie, librerie e negozi per bambini

Chi potrà già seguire queste regole portà riaprire già domani

nuove regole per cartolerie, librerie stabilite da enrico rossi
Enrico Rossi
Share

Pubblicato ore 18:10

Poco fa il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha parlato ai cittadini toscani indicando le regole da rispettare nell’apertura di librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini e neonati, dopo il nuovo decreto firmato da Giuseppe Conte. “Queste tre tipologie – ha detto Rossi – possono aumentare il rischio di un aggravio dell’emidemiologia che viviamo con il Coronavirus, per questo ho ritenuto importante adottate misure restrittive rispetto a quelle già previste a livello nazionale”.

Ecco quali sono le norme che dovranno rispettare i datori di lavoro e anche gli utenti che decideranno di entrare nei locali sopra indicati:

– obbligo prima della riapertura di sanificazione dei locali e di sanificazione degli impianti di areazione se presenti;
– divieto di recarsi sul poso di lavoro e di restare a casa in presenza di febbre o altri sintomi che possono far pensare al Coronavirus; il datore di lavoro si impegna ad assicurare quotidianamente che i lavoratori non hanno sintomi, anche tramite autocertificazione;
– lo spostamento dal domicilio al poso di lavoro deve avvenire nella maggiore sicurezza possibile, senza contatti con altre persone, è preferito quindi il mezzo di spostamento individuale e dove non fosse possibile è richiesto che, nell’uso di mezzi pubblici o di auto privata con due persone, sia fatto obbligo da parte del datore di fornire mascherine e guanti;
– obbligo di lavarsi con frequenza le mani e indossare guanti e mascherine forniti dal datore di lavoro;
– rispettare la distanza giusta di almeno un metro e otto, posizionare pannelli di separazione tra lavoratori e utenza e obbligo del datore di lavoro di informare i lavoratori su queste disposizioni;
– accessi regolamentati dell’utenza, come nei supermercati, sia dentro che fuori dal negozio rispettando la distanza di almeno da un metro e otto;
– obbligo per l’utente che entra in negozio di farlo con la mascherina, di lavarsi le mani con il liquido disinfettante e usare i guanti monouso che devono essere forniti dal datore di lavoro;
– all’interno del negozio deve essere garantita la distanza con appositi cartelli e avvertenze;
– obbligo di sanificazione almeno due volte al giorno del negozio.

Una volta che i negozi avranno introdotto queste misure allora potranno riaprire, “chi riuscirà a farlo già da domani – dice Rossi – potrà riaprire, chi ancora non è in grado, lo farà non appena pronto”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*