Terme del Corallo, il Ministero finanzierà il progetto del sottopasso

Sono stati chiesti 175mila euro

Il sottopasso della stazione con l'entrata alle Terme. Foto: Google Maps
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Il cavalcavia della stazione di Livorno presto sarà un vecchio ricordo. Il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili ha ammesso al finanziamento i progetti di fattibilità relativi a 4 interventi strategici sulla mobilità cittadina che il Comune di Livorno (nell’ambito del PUMS) aveva candidato il mese scorso. Il Comune avrà perciò a disposizione oltre 700mila euro dal “Fondo per la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese”

Il primo progetto di fattibilità, per il quale erano stati richiesti 175mila euro, riguarda la realizzazione di un’opera sostitutiva del cavalcaferrovia di via degli Acquedotti, passaggio fondamentale per riqualificare l’intero comparto della Stazione e delle Terme del Corallo.

Il secondo progetto di fattibilità, altrettanto strategico, con richiesta di 200mila euro, riguarda invece l’adeguamento della tratta urbana della Variante Aurelia, con allargamento della sede stradale alle dimensioni minime previste dal D.M. 5/11/2001. L’opera garantirebbe un potenziale spostamento del traffico urbano, in piena sicurezza, su questo fondamentale raccordo.

Erano stati inoltre richiesti 225mila euro per il progetto di fattibilità di una tranvia cittadina, mentre 111.312 euro erano stati richiesti per il piano tranviario di collegamento di Area vasta con Pisa e Lucca, in linea anche con la strategia che sta maturando nell’ambito del redigendo Piano per la Mobilità di Area vasta.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*