Street art Trento nella legalità

I writers possono esercitarsi su spazi legali

street art

TRENTO- L’Amministrazione comunale da tempo lavora sulla rivitalizzazione di alcune zone della città, attraverso la realizzazione di interventi di ristrutturazione e valorizzazione di parchi e manufatti, la sensibilizzazione dei cittadini alla cura degli spazi comuni, il sostegno e la promozione di progetti che coinvolgano la cittadinanza, in particolare i giovani, anche per consolidare il senso di appartenenza alla comunità.

Il servizio cultura, turismo e politiche giovanili ha costituito nei mesi scorsi un tavolo di confronto “aperto” con soggetti che si occupano di espressione artistica, di inclusione sociale giovanile e di educazione alla legalità attraverso la forma artistica dei murales. Il Tavolo, coordinato dall’ufficio politiche giovanili in collaborazione con il servizio beni comuni e alcune circoscrizioni, si pone l’obiettivo di utilizzare la street art come mezzo per riappropriarsi della città, educando alla legalità e alla cura dei beni comuni.

Partendo dalla mappatura dei muri più degradati della città,  il tavolo di lavoro ha individuato alcuni muri che, in una prima sperimentazione, potrebbero essere sottoposti ad interventi di cura, pulizia e abbellimento, seguendo quattro possibili tipologie di percorsi di valorizzazione:

  1. muri legali liberi: una palestra dove i writers possono esercitarsi su spazi legali
  2. hall of fame con la messa a disposizione di muri regolamentati per valorizzare la street art cercando di elevare la qualità dei lavori degli artisti locali, contrastando contestualmente il vandalismo ed educando alla legalità
  3. muri per interventi artistici con l’obiettivo di abbellire e valorizzare artisticamente una facciata anche attraverso contest
  4. muri per la didattica delle scuole.

Il progetto Street art Trento, approvato dalla Provincia autonoma di Trento, prevede la creazione di un logo identificativo, l’elaborazione di un regolamento per l’utilizzo dei muri, di schede tecniche descrittive dei muri, del materiale informativo per gli addetti e i residenti nei quartieri interessati, oltre al lancio del progetto con un contest artistico a livello nazionale.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*