Settore spettacolo: arriva il contributo per il 2020 della Regione Toscana

C'è tempo fino al 19 giugno per presentare la domanda

convocato tavolo teatro livornese
Share

Pubblicato ore 14:00

TOSCANA – C’è tempo fino al 19 giugno per presentare la domanda per ricevere un contributo per il sostegno al settore dello spettacolo. Possono fare domanda i soggetti professionali (costituiti in qualsiasi forma giuridica, con esclusione delle persone fisiche) che svolgono attività di produzione continuativa da almeno tre anni nei settori della prosa, del teatro ragazzi, della danza e della musica, con riguardo alla musica colta anche contemporanea e con l’esclusione delle attività liriche, e che contribuiscono allo sviluppo del sistema regionale dello spettacolo dal vivo anche utilizzando nuove modalità per la fruizione dello spettacolo, sia come accessibilità da parte del pubblico che come accessibilità alle pratiche artistiche. L’avviso pubblico per il sostegno è stato approvato dalla Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 6764 del 04 maggio 2020.

Per la modulistica da inviare, per consultare l’Avviso Pubblico e per chiedere maggiori informazioni clicca qui.

Requisiti di ammissibilità

a) atto costitutivo e statuto che prevedano, tra le finalità e le attività, la promozione e la diffusione dello spettacolo dal vivo;
b) sede operativa stabile da almeno tre anni nel territorio della Regione Toscana;
c) attività di produzione continuativa da almeno tre anni nei settori di riferimento che si caratterizzi per i contenuti definiti ai precedenti paragrafi 1 “Finalità e obiettivi” e 2 “Soggetti destinatari”;
d) posizione INPS gestione ex ENPALS attiva da almeno tre anni alla data di presentazione dell’istanza;
e) natura professionale delle attività realizzate, rispetto dei contratti collettivi nazionali di lavoro di categoria e regolare versamento degli oneri sociali, assicurativi e fiscali;
f) compartecipazione finanziaria del soggetto richiedente nella misura minima del 20% dei costi ammissibili;
g) residenza stabile, per le compagnie di prosa e di danza, presso un teatro o altro spazio destinato ad uso teatrale avente sede nel territorio regionale;
h) se beneficiari di contributo regionale nell’annualità precedente, avere ottemperato agli adempimenti previsti in fase di rendicontazione, secondo quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 134/2018, e, in particolare, dalla disposizione in base alla quale “non sarà possibile procedere all’assegnazione di nuovi contributi a soggetti che non siano in regola con la rendicontazione di contributi precedentemente assegnati”; i) per le giovani formazioni di prosa e di musica, nucleo artistico e tecnico impiegato nel 2019 e da impiegare nell’annualità 2020 composto per almeno il 70% da persone aventi età pari o inferiore a trentacinque anni;
j) per le giovani formazioni di danza, nucleo artistico impiegato nel 2019 e da impiegare nell’annualità 2020 composto per almeno il 70% da artisti aventi età pari o inferiore a venticinque anni;
k) regolarità contributiva attestata dal DURC.

Criteri e punteggio

Ai fini dell’ammissibilità e determinazione del contributo finanziario per l’annualità 2020, è attribuito un punteggio numerico fino a un massimo di punti quaranta (40) sulla base dei valori quantitativi riferiti all’annualità 2019, in applicazione dei criteri quantitativi di seguito specificati:
a) numero giornate lavorative riferite all’attività di produzione: massimo 9 punti;
b) oneri sociali complessivi riferiti all’attività di produzione: massimo 9 punti;
c) numero delle recite degli spettacoli prodotti o numero delle esecuzioni/concerti da borderò: massimo 9 punti;
d) numero di spettatori da borderò delle rappresentazioni degli spettacoli prodotti o delle esecuzioni/concerti: massimo 7 punti;
e) incassi da borderò delle rappresentazioni degli spettacoli prodotti o delle esecuzioni/concerti: massimo 6 punti.

L’istanza di contributo, redatta utilizzando esclusivamente l’apposita modulistica, pena esclusione, deve essere inviata, unitamente alla relativa documentazione, entro e non oltre il 19 giugno 2020 alla Regione Toscana, Settore Spettacolo – via Farini n. 8, 50121 – Firenze attraverso una sola delle seguenti modalità:

• tramite posta certificata (farà fede il tracciato elettronico di invio della corrispondenza telematica) all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it;
• tramite interfaccia web ap@ci per accedere alla quale è necessario registrarsi cliccando qui e selezionando quale ente pubblico destinatario Regione Toscana Giunta (farà fede il tracciato elettronico di invio della corrispondenza telematica).
Il campo oggetto dovrà riportare la dicitura “Settore Spettacolo – Istanza di contributo di cui al Decreto Dirigenziale n. 6467/2020”

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*