“Remi e vele per Livorno”, i modellini dei detenuti per Pediatria

Un centinaio gli oggetti in mostra: gozzi, velieri, violini e molto altro

remi e vele per livorno i modellini dei detenuti in mostra per pediatria
Alcuni dei modellini che saranno in mostra e da acquistare. Foto: Va. Cap.
  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – I detenuti diventano artisti per i bambini di Pediatria. È la lodevole iniziativa intitolata “Remi e vele per Livorno” presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa.

remi e vele per livorno i modellini dei detenuti in mostra per pediatriaUn centinaio di modellini tra gozzi, velieri, imbarcazioni, strumenti musicali, carri, saranno esposti e acquistabili il 20, 21, e 22 dicembre presso la Sala Simonini sugli Scali Finocchietti 4, a realizzarli i detenuti di alta sicurezza del carcere delle Sughere di Livorno e dell’Isola di Gorgona.

“Da circa un anno – dice Giovanni De Peppo, garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Livorno – i detenuti costruiscono modellini e in loro è nato il desiderio di fare qualcosa per Livorno, per sentirsi parte della città. Così si è fatta strada l’idea di realizzare modellini per finanziare iniziative del reparto di Pediatria dell’Ospedale livornese. Da qui parte un percorso molto importante per i detenuti, questo hobby potrebbe diventare un lavoro una volta usciti dal carcere, addirittura stiamo pensando alla costruzione di veri e propri violini”.

remi e vele per livorno i modellini dei detenuti in mostra per pediatriaQuesti oggetti hanno dunque una duplice valenza: da un lato si tratta di un omaggio alla città, alla sua vocazione marinara attraverso la celebrazione del Palio e dell’altra è un aiuto concreto, poiché il ricavato delle vendite (con un’offerta minima) dei modellini sarà devoluto a Pediatria.

“È molto importante trovare una professionalità per i detenuti – ha concluso l’assessore Andrea Morini, con delega ai Rapporti con la Casa Circondariale – è un modo anche per combattere eventuali forme di recidiva”.

A sostenere l’iniziativa anche il Gruppo dei Libecciati, animatori clown del reparto di Pediatria, e il Gruppo Navimodellistico Livornese.

La mostra sarà visitabile dal 20 al 22 dicembre dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 16 alle 19.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*