“Promozione del benessere e prevenzione al disagio giovanile”

Coinvolgerà circa 400 studenti delle scuole secondarie di primo grado

Share

LIVORNO – Ogni scuola dovrà ogni mese indicare un argomento inerente la prevenzione del disagio, considerato dalla scuola stessa prioritario ed emergente, e se ne discuterà insieme ad un esperto. A tale scopo è stato individuato nel Cisternino lo spazio aggregativo dove si terranno gli incontri con studenti e genitori; un contesto organizzato liberamente utilizzato da genitori e adolescenti anche per animazione e  per favorire una relazione significativa tra coetanei e adulti.

Un grosso progetto che avrà la durata di tre anni – tiene a sottolineare la vicesindaco Stella Sorgente– proprio perché possa inserirsi in maniera più incisiva nella programmazione di azioni di contrasto al disagio giovanile”.

“Diversificate – aggiunge il vicesindaco saranno le strategie messe in atto per capire più approfonditamente la problematica; incontri, conferenze, percorsi di videomaking, attività di peer education da svolgere  con gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, ma anche con i genitori per un sostegno alla loro relazione educativa con i figli”. “Del resto – prosegue – il progetto è stato proposto anche dagli stessi genitori che hanno chiesto al Comune di farsi parte attiva nell’affrontare un problema sociale dagli effetti più disparati. Un bisogno che era stato sicuramente già intercettato e che siamo lieti di affrontare a sistema  a tutto vantaggio della collettività”.

Già domani, giovedì 19 ottobre, presso l’Auditorium  Pamela Ognissanti (via Gobetti) sul tema :”Le dipendenze nei giovani d’oggi tra miti e realtà” con la dott.ssa Sabrina Molinaro del CNR; un secondo incontro è programmato invece per il 17 novembre sul tema “Adolescenza e alimentazione” con la dott.ssa Francesca Denoth del CNR.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*