Progetto Ulisse: l’incontro tra Sampei e i detenuti della Casa Circondariale Le Sughere

Coinvolte, da settembre, circa venti persone

Sampei in un momento di socializzazione. Foto: Maria Cristina Germani
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – La Casa Circondariale Le Sughere è stata protagonista, per la quarta edizione, del progetto Ulisse dedicato alla Pet Therapy, con una fase più innovativa: dalla collaborazione dell’associazione Do Re Miao con il Canile Municipale di Livorno e la Cooperativa Melograno, è nata l’idea di rendere più diretta e applicativa la parte di formazione che vede coinvolte da settembre circa venti persone detenute presso la Casa Circondariale Le Sughere di Livorno.

Dopo aver affrontato con i detenuti tematiche come il giusto approccio, la prossemica, la comunicazione, l’impostazione dell’educazione di base e l’importanza di una buona relazione basata sulla fiducia reciproca, supportate dalla presenza di cani dell’associazione Do Re Miao, è stato presentato loro, Sampei, un cane ospite della Cuccia nel Bosco, il Canile Municipale di Livorno.

Accompagnato da Nello Giugliano e da Irene Colletti, operatori della struttura, in presenza di tre rappresentanti dell’associazione Do Re Miao e con il supporto del personale dell’Istituto, Sampei ha potuto trascorrere due ore presso l’area verde dedicata al progetto. Lo scopo dell’incontro è stato quello di offrire a Sampei un momento di socializzazione in un contesto nuovo, con persone sconosciute ma preparate a facilitarlo e a coinvolgerlo in alcune semplici attività suggerite dall’istruttore di riferimento.

Foto: Maria Cristina Germani

“È stata una grande emozione per tutti – spiega Barbara Bellettini, presidente dell’associazione di Promozione Sociale Do Re Miao – Ci auguriamo con questa iniziativa di poter incrementare le possibilità di adozione dei cani che verranno di volta in volta selezionati per partecipare al progetto. Ricordiamo che la quarta edizione del Progetto Ulisse è sostenuta da ENPA, che ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità ad allungare una mano a coloro, umani e non umani, che sperano in una vita migliore”.

Ecco Sampei attraverso le parole di Nello Giugliano, responsabile dell’area comportamentale del canile di Livorno per conto della Cooperativa Sociale Melograno: “Sampei è un cane giovane, assai vitale ed energico. L’aspetto e alcune caratteristiche comportamentali ricordano con forza alcune linee da lavoro, come il Border Collie e il Pastore Belga. E di entrambe le razze Sampei mostra la grande voglia di fare, unita a un’altrettanto grande capacità nel farlo. Dal gioco più libero e improvvisato alle attività strutturate, dagli esercizi di agilità a quelli di condotta, non sembra esserci ambito nel quale il caro Sampei non sia pronto a sperimentarsi, a misurarsi, sempre con grande profitto. Se ben guidato e indirizzato è davvero il compagno ideale per una persona o una famiglia dinamica, presente, fattiva. Anche la sua iniziale diffidenza verso ciò che gli è nuovo viene facilmente superata se si trovano le giuste modalità di gestione e affiancamento”.

Per avere informazioni o per conoscere Sampei:
– Mail: animali@comune.livorno.it
– Cellulare: 3336115042
– Cellulare: 3669707752 (9:30 – 13:00 e 14:00 – 17:00)

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*