Nuovo decreto. Conte: “Chiudiamo tutte le attività produttive non necessarie”

"Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo"

Share

Pubblicato ore 23:51

“Abbiamo deciso di compiere un altro passo, chiudere in tutto il territorio ogni attività produttiva non necessaria“, è quanto ha annunciato il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, che pochi minuti fa ha parlato agli italiani. “Questi decessi per noi, per i valori che condividiamo, non sono semplici numeri, quelli che piangiamo sono persone, storie di famiglie che perdono gli affetti più cari. Dobbiamo rispettare le regole con pazienza, fiducia e responsabilità, le misure adottate sono  severe, ma non abbiamo alternative, dobbiamo resistere solo così riusciremo a tutelare gli altri e noi stessi -ha proseguito Conte – Abbiamo deciso di compiere un altro passo: chiudere in tutto il territorio ogni attività produttiva non necessaria, che non sia cruciale e indispensabile”.

Il Presidente fa sapere che è stata stilata una lista dettagliata (che verrà  rilasciata domenica 22 marzo, n.d.r.) con le attività che rimarranno aperte. “Resteranno aperti supermercati, i negozi di generi alimentari e prima necessità – precisa – nessuna restrizione sui giorni di apertura dei supermercati, aperti farmacie e parafarmacie, servizi bancari, postali, assicurativi, servizi pubblici essenziali (treni e bus), quindi nessuna corsa all’acquisto di beni o code non giustificate. Per le attività non necessarie sarà consentito solo il lavoro in smart working e solo per le attività produttive essenziali. Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo, è una decisione non semplice, ma è una decisione che si rende necessaria oggi per poter contenere la diffusione dell’epidemia. L’emergenza sanitaria sta tramutando in emergenza economica, ma a voi tutti dico lo Stato c’è, è qui. Il Governo interverrà per rialzare la testa e ripartire quanto prima. Uniti ce la faremo”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*