Nuova vita alla Fortezza Vecchia, incontro tra Regione e Autorità portuale

un’opera architettonica bellissima che deve essere valorizzata

compleanno modigliani fortezza vecchia
La Fortezza Vecchia
Share

Pubblicato ore 17:00

TOSCANA – Potenziamento del porto livornese e riqualificazione della Fortezza Vecchia sono stati i due punti al centro dell’incontro che si è tenuto ieri, 18 novembre, tra l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Stefano Baccelli e l’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale.

“La Fortezza Vecchia – afferma l’assessore – è un’opera architettonica bellissima che deve essere valorizzata. L’idea è di darle una nuova vita con nuove funzioni utili alla valorizzazione culturale della città utilizzando la normativa statale sul federalismo demaniale, analogamente a quanto avvenuto con il convento di Sant’Agostino a Lucca, che oggi non solo è riqualificato ma è, probabilmente, il più bel liceo musicale d’Italia”.

Per quanto riguarda il potenziamento del sistema portuale, ha proseguito: “La Regione Toscana si è impegnata fortemente in maniera diretta, investendo ben 250 milioni di euro, che si sommeranno a risorse statali e della stessa Autorità, per un investimento complessivo di quasi 600 milioni. Quello di cui parliamo è un progetto complesso di sistema, che vede molte opere collegate tra loro in funzione di un potenziamento strutturale del sistema logistico, in modo da aumentare la competitività delle imprese toscane e aprire porte commerciali verso tutto il mondo. Le opere principali di cui abbiamo parlato sono la Darsena Europa, lo scavalco ferroviario e il microtunnel per eliminare le tubazioni sul fondale, tutte infrastrutture strategiche per adeguare Livorno ai nuovi standard commerciali mondiali, riqualificare il porto, dotarlo di un vasto retroporto e metterlo in collegamento con il resto della Toscana”.

Fonte: Agenzia di informazione della Giunta Regionale

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*