Marcato Centrale. Bando di gara per 19 nuovi banchi e 3 negozi

Dovranno avere colori particolari e un numero che li distingua

mercato centrale
Il Mercato Centrale
Share

LIVORNO – L’Amministrazione comunale ha deciso di assegnare in concessione gli spazi attualmente vuoti del Mercato Centrale attraverso un Bando di gara. Si tratta nello specifico di 19 banchi, 3 negozi e 19 cantine che potranno essere dati in concessione in un’ottica complessiva di riqualificazione e rilancio della struttura, sia da un punto di vista commerciale, che di attrattiva turistica.

Il Bando di gara, che sarà pubblicato nella giornata di oggi 13 febbraio, viene prioritariamente aperto agli esercenti che già operano all’interno del Mercato, successivamente sarà rivolto anche agli operatori esterni attraverso una procedura ad evidenza pubblica distinta. Il Bando rivolto agli esercenti rimarrà aperto dal 13 febbraio fino al 13 marzo; un mese dunque per fare domanda e presentare il progetto.

Il Bando di gara è stato illustrato nel dettaglio agli esercenti del Mercato nel corso di una presentazione che si è tenuta nel salone centrale del Mercato stesso ed a cui sono stati invitati tutti gli esercenti che attualmente risultano essere 130.

Sono stati illustrati, in dettaglio, l’oggetto dell’avviso, le condizioni di partecipazione, le modalità di aggiudicazione e i criteri di valutazione che terranno di conto dell’offerta tecnico qualitativa ed economica, nonché le linee guida a cui i concessionari dovranno adeguarsi per la ristrutturazione del banco. A tale proposito è stato predisposto un prototipo di banco per la valorizzazione della struttura.

I futuri banchi dovranno essere in compensato marino con insegne di colore diverso a seconda dell’attività (rosso per le macellerie, verde peri verdurai , écru per i panifici…). Dovranno inoltre avere il numero del banco ben evidente per una futura cartellonistica del mercato e, per una migliore la visuale dell’intero salone dall’alto, dovranno essere dotati di una sorta di intercapedine sulla copertura in modo da coprire eventuali compressori e apparecchiature varie posizionati sul “tetto” di ogni banco.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*